Diego Armando Maradona è morto più due mesi fa ma ancora si parla della sua dipartita. In Argentina, nella giornata di domenica, sono stati resi noti gli audio tra il dottor Luque e la psichiatra Agustina Cosachov. Entrambi sono indagati e le frasi del medico fanno ribrezzo, perché negli ultimi momenti di vita del campione, ha detto: "Il grassone sta morendo, pare abbia avuto un arresto cardio-respiratorio, io sto andando lì". Una delle figlie di Diego, Dalma, è stata durissima nei confronti di Luque, sui social ha scritto: "Ascoltando quegli audio ho vomitato, spero che venga fatta giustizia, devono pagare".

Le conversazioni telefoniche del neurochirurgo Luque e della psichiatra Cosachov sono analizzate minuziosamente. Il lavoro è stato lungo e molto faticoso. Il medico ha passato nei mesi scorsi molto tempo al telefono. E per questo i poliziotti con turni lunghissimi, e divisi in squadre, hanno dovuto ascoltare tutto. Nelle ultime ore gli investigatori hanno ascoltato anche ulteriori conversazioni. Si parla del gonfiore di Maradona, che al momento del trapasso aveva le palpebre gonfie, ma Luque questo lo aveva già notato, lo sapeva e giustificava ciò con l'eccessivo tempo passato a letto. Anche se altre fonti mediche fanno sapere che una persona che versa in quelle condizioni avrebbe dovuto essere ricoverata, e il gonfiore era un segnale di pericolo.

L'offesa del dottor Luque a Jana, una delle figlie di Maradona

Quella posizione era la stessa di Jana, la figlia che Maradona ha avuto con Valeria Sabalain, che aveva insistito che il papà tornasse in ospedale per essere curato meglio. In un colloquio avvenuto poche settimane prima Jana aveva chiesto ufficialmente il ricovero, ma questa insistenza infastidì Luque che in una conversazione aveva detto: "Jana è una str**** di m***a. Lei vuole ricoverarlo". L'interlocutore del medico risponde: "E gli altri cosa dicono?", il dottore risponde: "Diego li manda tutti a ca***e".