Uno scherzo e un avvertimento al tempo stesso. Quando su Twitter l'account ufficiale del Barcellona ha pubblicato la foto di Neymar s'è scatenato il putiferio. Un messaggio con tanto di bollino blu (a indicare l'attendibilità della "fonte verificata") ha alimentato le voci sul trasferimento del brasiliano in blaugrana: un ritorno dopo aver detto addio alla maglia catalana per volare al Paris Saint-Germain e dire sì a uno stipendio da mille e una notte (circa 38 milioni di euro netti a stagione). Un ritorno che se da un lato ha creato entusiasmo dall'altro ha sollevato anche le proteste dei più intransigenti che mai hanno perdonato al sudamericano il "tradimento" per denaro.

Neymar al Barcellona ma è un fake da "pirati"

Cosa c'era di vero? Nulla. Perché quel messaggio che ha fatto il giro della Rete in poco tempo è stato editato dagli hacker che sono riusciti a violare il sistema di sicurezza informativo del Barcellona e a prendere possesso dei contatti, togliendosi anche lo sfizio di dare l'annuncio (clamoroso) di mercato.

Il messaggio degli hacker dopo lo scherzo informatico

"Abbiamo letto diversi messaggi privati ​​e sembra che Neymar tornerà qui", è una delle frasi più gettonate dai tifosi almeno fino a quando non si è scoperto che quel grande equivoco era stato opera di ourmine.org, la sigla dietro la quale si cela il fantomatico (o i fantomatici) pirata. Non solo Neymar, nel mirino è finito anche il presidente Josep María Bartomeu con l'hashtag #BartomeuOut.

Ciao, siamo OurMine. Bene, questa è la seconda volta… il livello di sicurezza è buono ma non ancora il migliore – è il messaggio degli hacker rivolto al Barça -. Per migliorare la sicurezza del tuo account contattaci: contact@ourmine.org

Il comunicato dei catalani sull'accaduto

In seguito a quanto accaduto la società catalana è stata costretta a pubblicare una nota ufficiale nella quale ha spiegato cosa è accaduto e soprattutto annunciato che passerà in rassegna tutti i propri contatti o collegamenti con canale esterni per evitare che si ripetano situazioni del genere