Il Borussia Dortmund anche nella gara di ritorno ha sconfitto 3-0 il Bruges. I tedeschi restano al comando del Gruppo F della Champions League e mantengono un punto di vantaggio sulla Lazio, che si è imposta per 3-1 sullo Zenit. Il Dortmund e la Lazio a braccetto dovrebbero raggiungere gli ottavi, ma la prossima settimana si giocheranno il primato del girone. Tra una settimana ci sarà la sfida nella sfida tra due grandi bomber: Ciro Immobile e Erling Brut Haaland, che anche stasera ha realizzato una doppietta, e ora è solitario nella classifica dei cannonieri di questa edizione della Champions League. E i suoi numeri sono incredibili.

Doppietta al Bruges e capocannoniere in Champions

Inarrestabile il norvegese che ha segnato un gol per tempo ai belgi, ha regalato i tre punti al Borussia (decisivo anche Sancho, gol e assist) e si è issato solitario in testa nella classifica dei cannonieri in Champions League. 6 gol per Haaland, 5 per lo scatenato Morata e l'inglese Rashford. L'ex del Salisburgo è una forza della natura e sta segnando con continuità impressionante in Champions League. Con questa doppietta Haaland, che ha solo 20 anni, è salito a 16 gol in 12 partite. Raggiungere i 131 gol di Ronaldo oggi pare impossibile, ma continuando così il baby goleador avrà la possibilità di scalare la classifica.

I numeri di Haaland nel 2020-2021 con il Borussia Dortmund

17 gol in 13 partite stagionali. Reduce dal poker all'Hertha Berlino, firmato sabato scorso, Haaland ne ha siglati 10 in Bundesliga e 6 in Champions (in 4 incontri). La media è altissima e diventa spaventosa se si dividono i gol per i minuti giocati. Un gol ogni 60 minuti. Pazzesco. In questa edizione di Champions invece Haaland segna un gol ogni 57 minuti. Una sentenza. Ora sfiderà la Lazio, e si sa che contro le squadre italiane anche gli attaccanti più forti e più celebrati fanno fatica.