17 Dicembre 2021
16:27

Guardiola annulla la conferenza stampa: l’ombra del Covid dopo il volo a Barcellona da Aguero

Pep Guardiola ha sospeso la conferenza stampa pre sfida al Newcastle a seguito di un test non negativo. In caso di secondo tampone positivo, andrà in isolamento. Fatale potrebbe essere stata la trasferta a Barcellona.
A cura di Alessio Pediglieri

Potrebbe costare molto cara la trasferta a Barcellona di Pep Guardiola in occasione della conferenza stampa promossa dal ‘Kun', Sergio Aguero, che ha annunciato il suo ritiro ufficiale dal calcio giocato. L'argentino ha dovuto alzare bandiera bianca salutando il suo mondo, i suoi tifosi attuali e tutti coloro che lo hanno seguito e sostenuto in carriera. Una addio obbligato per le condizioni di salute che non gli consentono di tornare all'attività agonistica, tra lacrime e commozione. Nessuno ha voluto mancare all'appuntamento per fare sentire la propria vicinanza al giocatore e anche Pep Guardiola, che lo ha avuto al Manchester City lo ha raggiunto a Barcellona, in un autentico blitz di poche ore, per manifestare tutto il proprio affetto.

Cosa c'entra l'addio di Aguero, la presenza di Guardiola a Barcellona e l'attuale improvviso annullamento della conferenza stampa pre gara del tecnico? Probabilmente nulla, ma c'è il forte rischio che anche a seguito di quella trasferta, compiuta purtroppo in un momento delicatissimo sul fronte sanitario in cui la Premier è messa in ginocchio dalla pandemia per continui contagi con match che vengono ripetutamente rinviati per Covid. E l'ombra del coronavirus potrebbe celarsi dietro la decisione del City di sospendere la conferenza stampa del tecnico alla vigilia della sfida contro il Newcastle.

L’ultima apparizione pubblica di Pep Guardiola: a Barcellona in occasione dell’addio al calcio di Aguero
L’ultima apparizione pubblica di Pep Guardiola: a Barcellona in occasione dell’addio al calcio di Aguero

Pep Guardiola ha deciso in accordo col club di annullare la conferenza stampa dopo essersi sottoposto ad un test anti coronavirus definito ‘inconcludente'. Dunque per il 50enne tecnico dei Citizens solamente una doverosa precauzione e la scelta di sottoporsi ad un secondo test per cancellare eventuali dubbi sulle sue condizioni. Se anche il secondo controllo dovesse dare esito non negativo, scatterebbero i protocolli del caso con un isolamento preventivo proprio a ridosso del periodo natalizio.

Al momento, la partita di domenica è una delle sole cinque di Premier ancora in programma questo fine settimana a seguito di una serie di rinvii a causa dell'ultimo aumento dei tassi di infezione da Covid-19 a livello nazionale. Guardiola, che ha perso sua madre a causa del virus l'anno scorso, è stato visto l'ultima volta in pubblico mercoledì quando ha rappresentato il City all'annuncio del ritiro di Aguero a Barcellona e l'ansia è legata proprio a questa trasferta imprevista e avvenuta in un momento particolare.

Guardiola annienta Evra e Seedorf: "Non ho visto la loro personalità quando li abbiamo distrutti"
Guardiola annienta Evra e Seedorf: "Non ho visto la loro personalità quando li abbiamo distrutti"
Klopp fa retromarcia su Conte ma non risparmia Guardiola: "Forse ne saprà più di me"
Klopp fa retromarcia su Conte ma non risparmia Guardiola: "Forse ne saprà più di me"
L'ossessione di Guardiola per il Liverpool: "In Premier hanno vinto dopo 30 anni"
L'ossessione di Guardiola per il Liverpool: "In Premier hanno vinto dopo 30 anni"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni