La Roma è volata a Manchester, dove giovedì alle ore 21 affronterà lo United a Old Trafford nella semifinale d'andata di Europa League. Un appuntamento importantissimo che può salvare la stagione dei giallorossi e che soprattutto vale un posto in finale. Il tecnico portoghese nella conferenza della vigilia si è detto fiducioso, anche se ammette che i Red Devils sono i favoriti per il successo finale: "Questa partita è contro una grande squadra, forse la favorita per vincere la competizione. Abbiamo preparato bene la gara. Sappiamo che sarà difficile, rispettiamo il Manchester ma abbiamo le nostre ambizioni".

Prima di lasciare Trigoria la Roma è stata calorosamente salutata da un nutrito gruppo di tifosi che, pur non rispettando le norme anti-Covid, hanno fatto sentire il proprio sostegno alla squadra. Fonseca ha apprezzato molto: "Non sempre arriviamo in una semifinale, capiamo l'importanza del momento. Li abbiamo visti ed è importante sentire questo sostegno. Vogliamo lottare per loro, per la città e per il club".

Lo United ha un attacco forte

Il Manchester United fa paura soprattutto per il reparto offensivo. La difesa della Roma, però, è pronta. Nonostante manchi Mancini Fonseca garantisce sulla bontà della sua squadra: "Sappiamo che lo United ha un attacco forte, ma abbiamo preparato bene la partita. Avere Smalling è importante, ci manca Mancini, ma chi lo sostituirà mi dà fiducia. Possiamo fare una buona gara, la questione difensiva non riguarda solo i difensori, ma tutta la squadra".

Il tecnico portoghese, che a fine stagione dovrebbe andare via, ha anche dichiarato che la Roma non andrà in campo per fare le barricate: "Non andiamo a Manchester solo per difendere. Dobbiamo avere la palla, l' iniziativa, il coraggio di uscire e giocare contro lo United".