9 Ottobre 2021
9:37

Follie per Cristiano Ronaldo, ma no a 2.5 milioni per Haaland: la scelta discutibile della Juve

In occasione della sua ultima intervista Beppe Marotta, ex dirigente della Juventus ha parlato del mancato arrivo a Torino del centravanti norvegese. Quando quest’ultimo era poco più di un ragazzino, i bianconeri decisero di non affondare il colpo per una cifra irrisoria. Una questione legata alla necessità di un extra-budget.
A cura di Marco Beltrami

Non è un mistero sul fatto che Erling Haaland sia uno dei grandi rimpianti della Juventus. Il club bianconero provò senza fortuna a prelevare il norvegese quando al Salisburgo iniziava a far intravedere tutto il suo talento e il fiuto del gol. Qualcosa però andò storto, anche perché la società non volle investire su quel ragazzo prodigio, che oggi è diventato uno dei più forti centravanti al mondo. È quello che trapela dal racconto di Beppe Marotta, che in occasione del Festival dello sport di Trento, ha parlato anche del mancato arrivo del bomber in quella che era la "sua" Juventus.

Probabilmente sarebbe finito nell'Under 23, ma lì ci sarebbe rimasto poco. La Juventus aveva messo gli occhi su Haaland già in tempi non sospetti, quando iniziava a mostrare le stigmate del campione. L'affare però stando al racconto dell'attuale amministratore delegato dell'Inter non andò in porto, per una cifra assolutamente irrisoria: "Alla Juve avevamo la possibilità di prenderlo a 2 milioni e mezzo di euro: a volte c’è bisogno di concedere un extra budget quando tutti ti dicono che sei davanti ad un campione, oggi è uno dei più importanti dello scenario mondiale".  

Dopo aver portato Ronaldo alla Juventus, con un sacrificio economico notevole (per un affare che ha condizionato e non poco le mosse di mercato successive dei bianconeri, anche a causa della pandemia), il patron Agnelli parlò della volontà di assicurarsi un "Cristiano Under 25", ovvero uno dei campionissimi del futuro. Alla fine però quello che è accaduto per Haaland, conferma che questa promessa è stata disattesa.

E oggi l'exploit di Haaland, non può che alimentare i rimpianti di una Juventus che non può più permettersi di ingaggiarlo. Né i bianconeri che a detta di Marotta potrebbero presto blindare Dybala (trattato anche dall'Inter in un ipotetico "scambio" con Icardi nelle scorse stagioni) né da parte degli altri club italiani: "Haaland non può assolutamente arrivare in Italia, oggi siamo un campionato di transizione e non più di destinazione. Da noi tocchi i campioni per un momento molto limitato, poi vanno alla ricerca di ingaggi maggiori rispetto a quelli che possono avere in Serie A. A quel punto agisci di ingegno e creatività". 

Haller fenomenale in Champions, batte un record di Haaland ed eguaglia Lewandowski e Ronaldo
Haller fenomenale in Champions, batte un record di Haaland ed eguaglia Lewandowski e Ronaldo
Cristiano Ronaldo è un 'problema'? La risposta di Ranieri: "Datelo a me, lo faccio giocare sempre"
Cristiano Ronaldo è un 'problema'? La risposta di Ranieri: "Datelo a me, lo faccio giocare sempre"
Messi punta sul PSG in Champions ma non dimentica Cristiano Ronaldo: "È impressionante"
Messi punta sul PSG in Champions ma non dimentica Cristiano Ronaldo: "È impressionante"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni