80 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Felipe Melo perde la testa contro l’arbitro: si alza dalla panchina e lo affronta in campo

Felipe Melo perde la testa in campo e si scaglia contro l’arbitro come una furia. Espulso per proteste dal direttore di gara, l’ex Fiorentina, Juve e Inter decide di entrare direttamente in campo per un faccia a faccia.
A cura di Fabrizio Rinelli
80 CONDIVISIONI
Immagine

Felipe Melo è sempre stato uno dei centrocampisti dal carattere forte e deciso. In campo l'abbiamo conosciuto in Italia con le maglie di Fiorentina, Juventus e Inter. Esperienze che hanno messo in mostra un giocatore duttile ma che spesso veniva tradito proprio da alcuni atteggiamenti scorretti puniti col cartellino rosso. Il brasiliano, oggi ha 40 anni ed è in forza al Fluminense. Durante una partita al Maracanã, per il 27esimo turno del Brasileirão, è stato espulso dopo aver perso il controllo e aver affrontato l'arbitro faccia a faccia, in una partita contro il Corinthians .

Cosa ha fatto scattare Felipe Melo? L'azione è avvenuta al 25′ del secondo tempo, quando Melo era già stato sostituito per far entrare Jhon Arias. Durante la sua permanenza in campo, l'ex Juventus aveva ricevuto un cartellino giallo e, già in panchina, ha ricevuto anche il secondo per proteste dopo aver assistito al fallo di Samuel Xavier su Romero. Stufo probabilmente per la conduzione della gara da parte dell'arbitro, il giocatore è entrato direttamente in campo per scagliarsi contro di lui trattenuto a fatica dai compagni di squadra.

L'arbitro Paulo Cesar Zanovelli da Silva si è diretto verso la panchina per mostrargli il secondo giallo e poi il rosso. Proprio questo gesto ha fatto letteralmente esplodere Felipe Melo che si è infuriato per questa decisione correndo dietro all'arbitro. Il centrocampista l'ha guardato e gli ha detto qualche parola sicuramente non carina. L'affronto del giocatore è stato assolutamente spaventoso dato che Felipe Melo furioso è andato faccia a faccia davanti all'arbitro senza alcun timore.

Anche lui espulso, e rimasto in panchina, è stato il centrocampista Thiago Santos. Il giocatore aveva già ricevuto un cartellino giallo per proteste, ma ha insistito ed è stato espulso, pochi minuti prima di Melo. Una sfida che ha messo dunque nuovamente in mostra il comportamento in campo spesso troppo irruente di Felipe Melo. Proteste, cartellini rossi, falli durissimi che spesso hanno limitato la sua carriera nonostante questa sia stata comunque ricca e piena di soddisfazioni.

80 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views