Il diktat di Antonio Conte per il calciomercato di gennaio dell'Inter è chiaro: vuole rinforzi e li vuole forti, perché sa che la corsa Scudetto con la Juventus sarà lunga e logorante. Riflettori puntati soprattutto a centrocampo, il reparto che più necessita di ritocchi secondo la visione del tecnico salentino. E dunque Arturo Vidal, messo nel radar da tempo e oggetto di una travagliata trattativa con il Barcellona, e sempre più insistentemente Christian Eriksen, ormai in uscita dal Tottenham.

Christian Eriksen all'Inter: le ultime notizie

Da diverse settimane, ormai, gli Spurs erano già entrati nell'ordine di idee di perdere Eriksen a parametro zero, visto il contratto in scadenza a giugno 2020. Su di lui una lunga lista di club di prima fascia: in Italia la Juventus, poi Real Madrid, Paris Saint-Germain e Manchester United. Ma oggi è l'Inter il club più vicino al talento danese, dopo aver mosso passi concreti sia sul fronte del giocatore che con il Tottenham, interessato a monetizzare il più possibile piuttosto che lasciarlo arrivare a scadenza di contratto. La valutazione sulla quale l'Inter sta provando ad imbastire l'operazione è di 20 milioni di euro.

I giorni decisivi per Eriksen all'Inter

Di Eriksen ha parlato Josè Mourinho ieri, in conferenza stampa, ricapitolando di fatto tutti gli scenari possibili. Ma proprio tutti.

Non so se andrà via già a gennaio. In questo momento è libero di trovare un accordo con un'altra squadra e andare via a giugno, ma c'è anche la possibilità che vada via a gennaio. Un'altra possibilità ancora è che rimanga qui.

Eriksen, titolare nelle ultime due partite del Tottenham, potrebbe scendere in campo anche contro il Middlesbrough in FA Cup. Negli ambienti vicini al Tottenham c'è il sentore che possa essere la sua ultima partita con la maglia degli Spurs, ulteriore conferma di quanto i prossimi giorni potrebbe essere quelli decisivi per il suo passaggio all'Inter. Un colpo da 90 per gli standard del calciomercato di gennaio.