L'Empoli è stato promosso in Serie A. Una cavalcata splendida quella della squadra toscana guidata da uno degli allenatori più bravi in assoluto: Alessio Dionisi, un tecnico giovane e preparato che ha condotto magistralmente la squadra del presidente Corsi che ritorna dopo due anni d'assenza sul palcoscenico più importante. La festa è scattata dopo il 4-0 al Cosenza, match della 36a giornata deciso da Mancuso, La Mantia doppietta e Bajrami.

L'Empoli è in Serie A

L'Empoli per la quinta volta negli ultimi vent'anni ottiene una promozione in Serie A che dal 2002-2003 a oggi ha disputato nove volte. E l'Empoli ha ottenuto storicamente ottimi risultati puntando su giovani calciatori che poi sono diventati dei big, stesso dicasi per gli allenatori, basta pensare a Spalletti e Sarri. E ora in rampa di lancio c'è Dionisi che ha condotto un campionato eccezionale: 18 vittorie, 16 pareggi e 2 sole sconfitte. Una marcia trionfale per l'Empoli che ha il miglior attacco e la miglior difesa di tutto il campionato.

Mister Dionisi determinante, Mancuso il bomber

Se Dionisi è il grande artefice della promozione, ovviamente senza dimenticare il lavoro della società che da decenni fa un lavoro certosino, Fabrizio Corsi è presidente dal 1991, sul campo la stella è Leonardo Mancuso bomber autore di 20 gol in questo campionato di Serie B. Fondamentali anche i gol dell'altro titolare La Mantia, ma importanti a livello realizzativo pure Bajrami, giovane svizzero di origini kosovare di grande talento, e dell'esperto Ryder Matos. E ora non resta che aspettare di vedere l'Empoli far brillare tante altri talenti in Serie A.