Due le novità per le semifinali di Coppa Italia: la prima fa riferimento agli orari delle partite posticipate di 15 minuti (si gioca alle 21 e non alle 20.45) e rigorosamente a porte chiuse, la seconda a una variazione in corsa del format attuale. In cosa consiste? Qualora il risultato al termine dei tempi regolamentari fosse in parità, tenuto conto anche dell'andata, per decidere quale squadre vincerà e si qualificherà per la finale del 17 giugno a Roma si passerà direttamente ai calci di rigore. Niente tempi supplementari, quindi, nemmeno per il match clou che assegnerà il titolo. Il motivo? Un'agevolazione che la Lega di Serie A ha voluto concedere ai club evitando che i calciatori si sottoponessero a un'ulteriore forma di stress fisico considerati i 30 minuti ulteriori dell'extra-time.

Juventus-Milan chi si qualifica in base al risultato

La prima partita in programma da calendario è Juventus-Milan: fischio d'inizio per venerdì 12 giugno all'Allianz Stadium di Torino. Si parte dal pareggio (1-1) maturato a San Siro grazie a una rete segnata da Cristiano Ronaldo nel finale. In base a tale esito, alla formazione di Maurizio Sarri basta anche uno 0-0 per accedere alla gara clou e contendere la conquista del trofeo. I rossoneri hanno ancora qualche possibilità di qualificarsi? Sì, ecco quali sono le differenti combinazioni di risultati.

  • La Juventus si qualifica se: pareggia senza reti (0-0) oppure vince con qualsiasi risultato. Il pareggio con una o più reti porta ai calci di rigore (1-1 come all'andata) oppure addirittura all'eliminazione (2-2).
  • Il Milan si qualifica se: vince con qualsiasi risultato. Ai rossoneri potrebbe bastare anche il pari ma in tal caso, per beneficiare del maggior peso dei gol realizzati in trasferta, dovrebbe concludere il match con un esito maggiore rispetto all'1-1 (2-2, 3-3 etc etc).

Napoli-Inter chi si qualifica in base al risultato

Napoli-Inter è la seconda semifinale di Coppa Italia e si gioca sabato 13 giugno allo stadio San Paolo. Si parte dal risultato di 0-1 che a San Siro ha premiato la squadra di Gennaro Gattuso. A segnare la rete decisiva su lo spagnolo, Fabian Ruiz. Alla luce di ciò, almeno sulla carta i favori del pronostico sono per i partenopei ai quali basta anche un pareggio per 0-0 per strappare la qualificazione e accedere alla finale. Quali sono le combinazioni di risultato che tengono in gioco l'Inter e l'esito in bilico?

  • Il Napoli si qualifica se: vince e/o pareggia con qualsiasi risultato. In caso di sconfitta per 1-0 sarà costretto a giocarsi tutto ai calci di rigore.
  • L'Inter si qualifica se: la squadra di Antonio Conte ha solo un risultato a disposizione, ovvero la vittoria anche di misura ma con un numero di gol maggiore rispetto alla partita dell'andata (1-2, 2-3, 3-4 etc etc).