493 CONDIVISIONI
1 Settembre 2022
11:24

Chicharito fa commedia plateale contro Insigne e Bernardeschi: vuole fargli perdere la testa

L’ex punta di Real Madrid e Manchester United mostra un’espressione beffarda, provocatoria e compiaciuta. Fa di tutto perché gli avversari s’innervosiscano in un match importante in chiave rimonta playoff.
A cura di Maurizio De Santis
493 CONDIVISIONI
Criscito prende per la maglia Hernandez e lo invita ad allontanarsi dopo il battibecco con gli avversari.
Criscito prende per la maglia Hernandez e lo invita ad allontanarsi dopo il battibecco con gli avversari.

La partita era molto tesa, in palio c'erano punti pesanti per ambire a un posto nei playoff. La sfida tra il Toronto degli italiani (Insigne, Bernardeschi, Criscito) e i Galaxy è finita 2-2 ma il risultato è un boccone amaro per i canadesi che vedono assottigliarsi le possibilità di agganciare la zona spareggi per il titolo. Serve acciuffare almeno la settima posizione, che dista 2 punti: sembrano pochi ma diventano un solco profondo incrociando i numeri.

Questione di calendario e di gare già giocate rispetto agli avversari che hanno ancora qualche chance. Tra queste c'è proprio la squadra di Los Angeles che ai canadesi ha strappato un pareggio d'oro. Una beffa maturata nel finale grazie a una prodezza dell'ex Barça, Riqui Puig, dopo il momentaneo vantaggio di Douglas Costa e la rimonta di Toronto suggellata dalle reti di Jesús Jiménez e Bernardeschi.

La sceneggiata provocatoria di Hernandez nella sfida contro Toronto.
La sceneggiata provocatoria di Hernandez nella sfida contro Toronto.

Il match s'è infiammato negli ultimi venti minuti, quando lo score segnava ancora 1-1. È successo di tutto in quella fase scoppiettante dell'incontro: contatti sospetti, gioco maschio, tanto pressing e qualche simulazione di troppo. Una in particolare, quella di Javier ‘Chicharito' Hernandez che s'è reso protagonista di uno show grottesco. Lo ha fatto nel tentativo di innervosire gli avversari. Ci ha messo astuzia, molto mestiere e quel pizzico di cattiveria agonistica che ha appreso (anche) in Europa. La figura fatta, però, è stata molto discutibile.

L'episodio sotto i riflettori è capitato intorno al 70° nell'area di rigore del Toronto. Dopo essere finito giù, l'attaccante si rialza e viene circondato da Michael Bradley, Richie Laryea e Chris Mavinga. Gli lanciano qualche occhiataccia per averci provato, un po' lo spingono ma nulla che possa provocare la reazione esagerata del messicano. Cosa fa il Chicharito? Inizia a urlare come se avesse subito un colpo e si lascia cadere portando le mani sul viso.

L’ex attaccante del Manchester United simula un’aggressione e colpi mai ricevuti dagli avversari.
L’ex attaccante del Manchester United simula un’aggressione e colpi mai ricevuti dagli avversari.

L'arbitro, Ted Unkel, è intervenuto in tempo e ha sedato gli animi. Hernandez no, sembrava continuare a farsi beffe degli avversari. Al punto che Criscito, con aria abbastanza seccata, si avvicina a lui e lo prende per la maglietta invitandolo ad allontanarsi. L'ex punta di Real Madrid e Manchester United va via con un'espressione beffarda, provocatoria e compiaciuta. I Galaxy restano in ottava posizione nella MLS Western Conference e sono a un passo dagli spareggi mentre per Toronto (decimo nella Eastern) la vittoria sfumata è solo zavorra per la rimonta playoff.

493 CONDIVISIONI
Il debutto del Qatar ai Mondiali è un disastro, l'Ecuador fa quello che vuole: Valencia show
Il debutto del Qatar ai Mondiali è un disastro, l'Ecuador fa quello che vuole: Valencia show
Courtois perde la testa dopo Belgio-Marocco: sferra un pugno alla panchina e poi fa mea culpa
Courtois perde la testa dopo Belgio-Marocco: sferra un pugno alla panchina e poi fa mea culpa
Il sorteggio delle italiane in Conference League: Lazio-Cluj e Braga-Fiorentina
Il sorteggio delle italiane in Conference League: Lazio-Cluj e Braga-Fiorentina
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni