La Serie A chiude i battenti con le partite della domenica della 38a giornata. L'ultimo verdetto ancora da definire è quello relativo alla terza squadra che sarà retrocessa in Serie B dopo SPAL e Brescia. Genoa e Lecce si giocheranno il tutto per tutto negli ultimi 90′ nelle rispettive sfide contro il Verona e il Parma. Qual è la situazione al momento? E cosa serve a gialloblu o giallorossi, che scenderanno in campo in contemporanea alle 20.45, per strappare la salvezza in Serie A?

Serie A, chi retrocede in Serie B tra Genoa e Lecce. La situazione: combinazioni e risultati

La situazione di classifica prima della 38a e ultima giornata di Serie A parla chiaro. Il Genoa può contare su 36 punti, uno in più del Lecce terzultimo. La squadra di Davide Nicola è padrona del proprio destino e per avere la matematica certezza della salvezza, a prescindere dal risultato del Lecce, dovrà vincere contro la squadra allenata dal grande ex Juric che non ha più niente da chiedere al suo campionato se non un miglior piazzamento. Con i 3 punti il Genoa allungherebbe a 39 con buona pace dei salentini che potrebbero spingersi al massimo fino a 38 battendo gli emiliani.

Diverso invece il caso in il Genoa non dovesse vincere contro il Verona. In questo caso sarà fondamentale il risultato di Lecce-Parma. Il pareggio potrebbe bastare ai rossoblu, in caso di sconfitta o pareggio anche dei giallorossi. Se questi ultimi invece dovessero strappare i tre punti, allora arriverebbe anche la salvezza con buona pace della squadra di Nicola retrocessa in B. Situazione simile in caso di sconfitta dei rossoblu: al Lecce servirebbe comunque una vittoria per salvarsi, visto che con un pareggio arriverebbe a pari punti con i liguri, ma pagherebbe gli scontri diretti a sfavore salutando così la massima categoria.