Patrik Schick potrebbe restare in Bundesliga. L'attaccante ceco, classe 1996, dopo l'uscita di scena del Lipsia dalla Champions League, in semifinale, potrebbe restare in Germania. Nel campionato tedesco appena concluso, ha realizzato 10 gol in 22 presenze complessive. Di proprietà della Roma, Schick non rientrerebbe più nei piani del club della Red Bull per via del costo eccessivo chiesto dai giallorossi per il suo cartellino: 25 milioni di euro. Niente riscatto, dunque, dopo il prestito annuale e assalto da parte del Bayer Leverkusen.

Il club tedesco avrebbe individuato in Schick il giocatore perfetto capace di sostituire Kai Havertz, pronto al trasferimento al Chelsea. Quest'ultima operazione, deve essere però ancora limata nei dettagli. Si potrebbe chiudere fra i 75 e gli 80 milioni di euro. Un'operazione che andrebbe maggiormente a rinforzare la già competitiva rosa dei ‘Blues'. Solo dopo la cessione di Havertz, il Bayer proverà l'affondo con un'offerta che si aggira intorno ai 30 milioni di euro.

Schick: lo vuole il Bayer Leverkusen per sostituire Havertz

Il Bayer Leverkusen ha deciso di puntare tutto su Patrik Schick. Il club delle Aspirine ha deciso di puntare tutto sull'attaccante di proprietà della Roma per sostituire Kai Havertz. Nelle ultime tre stagioni, Schick ha conquistato ben tre semifinali di Champions. La prima nel 2017/2018 quando vestiva ancora la maglia della Roma e il cammino dei giallorossi si dovette interrompere contro il Liverpool. La seconda con il Lipsia, eliminato ieri dal Psg. Lo stesso Lipsia ha ritenuto eccessivo il costo del riscatto del ceco, valutato dalla Roma 25 milioni di euro.

La possibilità di arrivare a Schick da parte del Bayer Leverkusen, arriva proprio dalla necessità del club tedesco di prendere subito un sostituto di Kai Havertz. Il giovane talento, è infatti pronto a vestire la maglia del Chelsea per una cifra di 80 milioni di euro. Di questi, il Bayer ne investirebbe 30 proprio per Schick, andando a rimpinguare le casse dei giallorossi.