Il mercato del Napoli non si ferma con l'arrivo di Matteo Politano. Rinforzato il centrocampo con Demme e Lobotka, e bloccato per giugno Rrahmani, il club partenopeo ha infatti lavorato per regalare a Rino Gattuso anche un altro attaccante. Il giocatore scelto dal tecnico e dal direttore sportivo Cristiano Giuntoli è Andrea Petagna (24 anni) della Spal: bomber che era finito anche nel mirino di Inter e Milan.

I termini dell'accordo tra Napoli e Spal

Secondo le ultime indiscrezioni rilanciate da Sky Sport, tra la Spal e il Napoli la trattativa si è conclusa con la cessione dell’attaccante a fronte di 17 milioni di euro più ulteriori 3 in bonus. Nella giornata di giovedì 30 gennaio svolgerà anche le visite mediche a Villa Stuart.

Perché gli azzurri hanno voluto un calciatore come Petagna

Autore di 8 reti nelle 20 gare giocate in questa parte di stagione a Ferrara, Petatgna è pronto a firmare un quinquennale da 1,7 milioni più 200 mila euro di bonus. Perché il Napoli ha voluto proprio la punta degli estensi, ex dell'Atalanta? È quel tipo di giocatore che ben si sposa con l'idea di gioco di Gattuso: un attaccante centrale, capace di costruire gioco, fare da sponda per i compagni e ideale nel tenere il pallone e far salire la squadra nei momenti di maggior aggressione dell'avversario.

Resta a Ferrara fino al termine del campionato

Il classe '95 cresciuto calcisticamente nel Milan, nonostante la sua richiesta di raggiungere subito il gruppo azzurro rimarrà invece a Ferrara fino alla fine della stagione, per cercare di dare una mano ai compagni: impegnati raggiungere una difficile salvezza. Una soluzione che fa felici entrambi i club, specialmente quello biancazzurro che confida nelle reti del suo bomber per centrare l'importante obiettivo stagionale. Nelle prossime ore Petagna sarà comunque atteso da un appuntamento con il club partenopeo.