Sandro Tonali è la risposta dell'Inter al fortissimo interesse che la Juventus sta mostrando in queste ore per un altro enfant prodige del calcio italiano: Federico Chiesa. Se i bianconeri sono forti sull'esterno offensivo della Fiorentina, i nerazzurri non lo sono da meno sul ‘nuovo Pirlo' che gioca a Brescia. Sul quale Ausilio ha sprecato elogi e che da tutti è considerato uno dei migliori talenti in mediana del prodotto italiano. Così, sembra delinearsi una strategia chiara e forte da parte dell'Inter che, con Marotta, sta iniziando a fare pressioni su Cellino per il prossimo imminente calciomercato estivo. Fondamentali tre nomi: Mauro Icardi, Sebastiano Esposito e Andrea Pinamonti.

Mauro Icardi. Se verrà confermato nei fatti ciò che oramai a parole è assodato, Mauro Icardi farà un ultimo ‘regalo' all'Inter: permetterà di avere i soldi per prelevare dal Brescia Sandro Tonali e consegnarlo al centrocampo di Antonio Conte. Un'operazione che vale circa 35 milioni di euro anche se il presidente del Brescia ne chiede al momento circa 50. Il fronte nerazzurro sa che può trattare sul prezzo con la ‘Rondinelle' ad un passo dalla Serie B e con il centrocampista che molto difficilmente tornerà in cadetteria, dopo aver assaggiato il massimo campionato. Icardi dovrebbe venire riscattato dal Psg sulla base di 50 milioni di euro immediati più altri 8 costituiti da facili bonus. Una cifra quasi da ‘saldo' rispetto ai 75 iniziali, ma pur sempre un tesoro fondamentale in questo momento.

Sebastiano Esposito. Il talentuoso attaccante nerazzurro per cui Antonio Conte inizia a stravedere – e i fatti lo confermano con la richiesta di non farlo partire al Mondiale Under 20 per restare a disposizione nell'Inter – potrebbe entrare eventualmente nella trattativa, per ‘addolcire' la pillola al Brescia. Con i lombardi che scivoleranno probabilmente in Serie B, potrebbe essere l'occasione e la platea adatta per il giovane attaccante di disputare un campionato da titolare, senza le pressioni del caso. Esposito passerebbe alle ‘Rondinelle' con la formula del prestito e, davanti alle già numerose richieste per averlo, potrebbe trasformarsi in un nuovo ‘tesoretto' da gestire.

Andrea Pinamonti. E' la terza carta nel mazzo di Marotta che potrebbe far saltare il banco del Brescia. L'attaccante oggi al Genoa, potrebbe tornare tra le fila nerazzurre se il club di Cellino lo indicasse come eventuale congrua contropartita alla partenza di Tonali. L'Inter ha un jolly da poter giocare, la ‘recompra' dal Grifone  con un accordo stilato tempo fa. Pinamonti diverrebbe merce di scambio per Tonali: un'operazione che si trasformerà nel piano C, perchè molto più complessa visto che coinvolgerebbe anche il club di Preziosi, terzo incomodo con cui discutere il prezzo del cartellino.