22 Settembre 2022
15:10

Bundesliga sotto shock: anche Boetius colpito da un tumore ai testicoli, è il 4° caso in pochi mesi

Anche all’attaccante olandese dell’Hertha Berlino, Jean-Paul Boetius, è stata diagnosticata una forma tumorale ai testicoli. È il 4° caso acclarato in Bundesliga in pochi mesi dopo quelli di Baumgartl, Haller e Ritcher.
A cura di Alessio Pediglieri

Un nuovo sconcertante caso di tumore ai testicoli ha sconvolto in queste ore la Bundesliga in particolare e il calcio internazionale: a rivelarlo è stato il club tedesco dell'Hertha Berlino che ha rilasciato un comunicato nei confronti del proprio giocatore, Jean-Paul Boetius, attaccante olandese, classe 1998. Che dovrà sottoporsi ad un intervento chirurgico e alle terapie del caso.

Un nuovo fulmine che si abbatte su un campionato in cui i casi di cancro ai testicoli si stanno proliferando in modo preoccupante visto che quella di Boetius è già la quarta segnalazione nell'arco di pochi mesi. Prima del giocatore olandese, era capitato al compagno di squadra Marco Ritcher, al calciatore dell'Union Berlino Timo Baumgartl e a Sebastian Haller, attaccante del Borussia Dortmund.

Troppi casi simili e ravvicinati per non scuotere da vicino il movimento calcistico tedesco e così, il comunicato emesso dall'Hertha Berlino sta aprendo un dibattito sulle possibili cause di episodi molto simili tra loro in un limitato arco temporale: "Jean-Paul Boetius per il momento deve prendersi una pausa. Un esame urologico mercoledì ha diagnosticato un tumore ai testicoli" si legge nella nota emessa dal club berlinese "che deve essere rimosso chirurgicamente. Non appena ci saranno nuove scoperte, vi informeremo. I nostri pensieri sono con te, Djanga!"

Il giovane attaccante dell'Hertha fino ad oggi aveva partecipato – tranne che per la prima giornata – a tutte le partite di Bundesliga, dove la squadra milita nelle zone basse della classifica, con soli 6 punti dopo 7 turni. Un ruolino di marcia non di certo esaltante – zero gol e zero assist per l'olandese – che adesso dovrà seguire un delicato intervento chirurgico e un iter preciso di cure. La stessa trafila che stanno seguendo altri tre tesserati del calcio tedesco che hanno denunciato di soffrire della stessa forma tumorale.

Il primo a farne pubblica denuncia era stato Timo Baumgartl, quando nell'aprile scorso gli era stato diagnosticato il cancro ai testicoli che lo aveva costretto a fermarsi e curare. Fino alla guarigione, arrivata ad agosto, con il rientro regolare in campo tra la soddisfazione e la gioia del suo club e di tutti i tifosi di calcio. Nel mentre, però, altri due casi molto simili. Quello di Sebastian Haller del Borussia Dortmund, immediatamente operato una volta confermata la natura maligna del male e che lo sta costringendo ancora adesso a cure chemioterapiche. Quindi la notizia uguale che ha colpito Marco Ritcher, anch'egli dell'Hertha Berlino, che era stato subito sottoposto a intervento in tempo, evitandogli lunghe e dolorose terapie. Ora il nuovo shock, con il male che ha colpito Boetius che resterà fermo a lungo, per vincere la battaglia più importante della sua vita.

Tremendo infortunio per Reus, i compagni sono sotto shock: è una maledizione
Tremendo infortunio per Reus, i compagni sono sotto shock: è una maledizione
Tuchel sotto shock, liquidato dal Chelsea con una videochiamata: la complicità dei calciatori
Tuchel sotto shock, liquidato dal Chelsea con una videochiamata: la complicità dei calciatori
Verstappen trionfa a Monza davanti a Leclerc, ma la safety car è un caso: FIA sotto accusa
Verstappen trionfa a Monza davanti a Leclerc, ma la safety car è un caso: FIA sotto accusa
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni