2.738 CONDIVISIONI
29 Novembre 2021
8:15

Buffon si sfoga: “Allo stupidotto che dice ‘perché non ha smesso’ la faccio pagare coi fatti”

L’ex portiere della Juventus e della Nazionale, Buffon, toglie un sassolino dalla scarpa dopo la prodezza su penalty. E spiega qual è il trucco per neutralizzarli.
A cura di Maurizio De Santis
2.738 CONDIVISIONI
Il trucco di Gigi Buffon per anticipare il movimento sui calci di rigore
Il trucco di Gigi Buffon per anticipare il movimento sui calci di rigore

Un passo dentro la riga. Abbastanza per guadagnare un po' di spazio da poter utilizzare per leggere le intenzioni dell'attaccante, articolare il movimento, provare anche una finta di corpo per ingannarlo e poi lanciarsi dalla parte giusta. Il calcio di rigore parato da Gigi Buffon a Gliozzi del Como è una lezione da mandare a memoria. Una sorta di manuale d'amore per il mestiere di portiere da mandare in onda come filmato educativo a chi ambisce a giocare tra i pali.

A 43 anni, nonostante le critiche e chi gli raccomanda che forse è il caso di appendere i guanti al chiodo, replica alla sua maniera: ha accettato la sfida Parma, in Serie B, perché certe cose – dice durante l'intervento al Club di Sky – gli regalano ancora grandi stimoli. "Ho sempre giocato per la gente, per quei tifosi che la mattina quando scendo in strada mi chiedono di portare la squadra in Serie A. E sono cose impagabili, fanno la differenza e mi fanno stare bene come sto".

Il rigore parato da Buffon a Gliozzi del Como nella para di Serie B
Il rigore parato da Buffon a Gliozzi del Como nella para di Serie B

Due i passaggi della serata di gloria per l'ex estremo difensore della Nazionale e della Juventus: il primo è la spiegazione che rende quando parla del modo in cui affronta i tiri dal dischetto; il secondo è come togliere un sassolino dalla scarpa per rispedirlo (metaforicamente) al mittente.

Terzo rigore neutralizzato (su sei) in questo campionato, 38° in carriera: sono i numeri di Buffon che spiegano solo una parte della sua abilità. Per tutto il resto, per soddisfare la curiosità su come faccia a essere così efficace, basta ascoltare le sue parole: "Il passo dentro la riga di porta sui rigori mi dà la possibilità di fare una finta – spiega il calciatore -. Partendo dalla riga con una finta sono già fuori. È un piccolo escamotage".

La dedica di Buffon ai tifosi del Parma dopo il rigore parato nella sfida con il Como
La dedica di Buffon ai tifosi del Parma dopo il rigore parato nella sfida con il Como

Quanto alla diffidenza di chi lo considera vecchio, la replica è altrettanto chiara: lascia che sia l'evidenza del campo a offrire la migliore risposta possibile anche a chi gli contesta tuttora di non avere molta dimestichezza nel parare i rigori. "Mi sembra di essere molto lontano dal non essere un pararigori – ha aggiunto Buffon -. Però bisogna accettarlo, stare zitti e lavorare. Che poi la vita ti da modo di rifarti. Dopo Lecce, quando perdevamo 4-0 a fine primo tempo, mi è toccato sentire due pappagalli che chiedono perché Buffon non ha smesso. Dovrei smettere perché un tempo è andato male e tutte le altre partite non hanno valore? Allo stupidotto che dice una cosa reagisco e mi aggrappo a quella per fargliela pagare".

2.738 CONDIVISIONI
Buffon positivo al Covid, il portiere del Parma è in isolamento
Buffon positivo al Covid, il portiere del Parma è in isolamento
Sanchez si sfoga in diretta: "Sono un leone in gabbia, se mi fanno giocare sono un mostro"
Sanchez si sfoga in diretta: "Sono un leone in gabbia, se mi fanno giocare sono un mostro"
Haaland a mitraglia col Dortmund, poi a sorpresa si sfoga: "Ora succederanno cose, lo vogliono loro"
Haaland a mitraglia col Dortmund, poi a sorpresa si sfoga: "Ora succederanno cose, lo vogliono loro"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni