I numeri nel calcio non dicono tutto ma raccontano tanto. C'è una tendenza nel conteggiare tutto, spesso anche troppo, e questo discorso vale soprattutto per i titoli vinti. Se c'è un calciatore che negli ultimi anni può vantare una vetrina piena di trofei questo è certamente Kingsley Coman. Il calciatore francese è stato uno degli artefici della vittoria dell'ottavo titolo consecutivo del Bayern Monaco, che stasera ha battuto a domicilio il Werder Brema con una rete del solito Robert Lewandowski, e con il Meisterschale appena vinto ha messo a referto il suo ottavo torneo nazionale nelle ultime otto stagioni. Tutto questo a soli 24 anni di età. Un filotto di vittorie che è arrivato da quando ha abbandonato le giovanili per passare in prima squadra ma che va ricercato anche nella forza delle squadre in cui ha militato, che in patria non hanno lasciato nemmeno le briciole alle contendenti.

PSG, Juventus e Bayern Monaco: il filotto di Coman

Coman ha vinto i suoi primi due titoli nelle stagioni 2012-2013 e 2013-2014 con il Paris Saint-Germain, collezionando 3 presenze in due annate e divenendo il più giovane debuttante in Ligue 1 all'età di 16 anni, 8 mesi e 4 giorni; prima di trasferirsi a in Italia alla Juventus. Il calciatore francese è rimasto a Torino soltanto una stagione ma con Massimiliano Allegri il feeling è buono sin da subito e nonostante non fosse una prima scelta il giovane Coman ha messo a referto 20 presenze in tutte le competizioni e ha conquistato il suo primo ‘double' (dopo Serie A-Coppa Italia arriverà anche Bundesliga-Coppa di Germania).

Dopo solo un anno in bianconero Coman si è trasferito in Germania al Bayern Monaco e dal 2015 a oggi sono esattamente cinque i titoli nazionali tedeschi in cinque anni. Il ragazzo classe 1996, che nelle squadre giovanili veniva soprannominato "The King" e ha vinto per due volte il "Titì d'Or", premio assegnato ogni anno al miglior giovane francese; è sempre riuscito a ritagliarsi il suo spazio e nella stagione 2018-2019 ha raggiunto anche le 10 marcature stagionali. Se dovessimo contare sia la Serie A che la Bundesliga nella stagione 2015-2016, visto che in Italia ha collezionato una presenza nella prima giornata prima di trasferirsi in Germania, dovremmo dire che i titoli nazionali sono 9 in otto anni ma sarebbe piuttosto stucchevole e non proprio corretto. Per Kingsley Coman quello di stasera è l'ottavo titolo nazionale in otto stagioni: a 24 anni si tratta di un record niente male. Forse l'appellativo "King" non era del tutto errato.