Tra Mario Balotelli e i tifosi dell'Inter l'amore non c'è più dal 2010, probabilmente la parola fine è stata messa quando l'attaccante gettò a terra sul terreno di gioco di San Siro, dopo la semifinale di Champions con il Barcellona, la maglia nerazzurra, qualche mese dopo SuperMario fu ceduto. In tutti questi anni il rapporto non si è mai ricucito e anzi le cose sono peggiorate quando Balotelli divenne un calciatore del Milan, ormai oltre sei anni fa, e disse che era il suo sogno indossare la maglia rossonera, perché da bimbo tifava Milan. L'apice di quest'astio è stato toccato durante la partita tra Brescia e Inter, quando il bomber ha alzato il dito medio e lo ha mostrato ai suoi ex tifosi.

Cosa è successo in Brescia-Inter

Nel corso della partita nessuno si è accorto del dito di medio di Balotelli. Nel primo tempo l'attaccante ha fatto questo brutto gesto. Nell'immagine uscita sui social sembra che il giocatore si rivolga a Skriniar, uno dei centrali nerazzurri (che martedì sera al Rigamonti ha giocato maluccio, non solo per l'autorete). E invece non è così, perché guardando la foto da una prospettiva diversa si vede che quel gesto Balotelli lo rivolge ai tifosi dell'Inter, che sin dal primo minuto avevano preso di mira il calciatore. Per Balotelli sono stati tanti i cori particolarmente offensivi, uno molto pesante anche quando la partita tra Brescia e Inter è terminata.

Balotelli si è scusato per il dito medio sui social

Va da sé che quella foto ha prodotto delle polemiche infinite sui social. Balotelli, che aveva già fatto il dito medio ai tifosi del Manchester United ai tempi del Liverpool, poi  si è scusato sui social scrivendo:

Perdonatemi l'errore ragazzi, è una promessa ci riprenderemo ciò che ci spetta. Testa a Verona ora! Orgoglioso sempre di essere bresciano e orgoglioso dei miei compagni e tifosi.