1 Giugno 2021
21:48

Ancelotti nuovo tecnico del Real Madrid: “Una squadra che è sempre stata nel mio cuore”

Carlo Ancelotti è il nuovo allenatore del Real Madrid per i prossimi tre anni, lasciando l’Everton. proprio al club inglese e ai suoi (ex) tifosi, il tecnico ha voluto regalare un ultimo saluto via social: “Auguro al club e ai tifosi solo il meglio, ricorderò per sempre quanto condiviso ma ho una nuova sfida: con una squadra che ho nel cuore”
A cura di Alessio Pediglieri

Parole al miele da parte di Carletto Ancelotti che ritorna sul ‘luogo del delitto', a Madrid, sponda Real dove nel club di Florentino Perez ha contribuito a scrivere pagine memorabili della storia delle merengues. Una trattativa lampo, voluta dal presidente della Casa Blanca che dopo il saluto ufficiale a Zinedine Zidane e le voci che portavano Antonio Conte ad una trattativa come nuovo allenatore, ha compiuto l'accelerata vincente, strappando all'Everton un grande e amato ex, mai dimenticato dal mondo madridista.

Dopotutto il nome di ‘Carletto' è legato alla conquista della storica ‘Decima' Champions League, oltre a strappare nel suo primo patriarcato merengue anche un Mondiale per Club, una Copa del Rey e una Supercoppa Europea. Nella bacheca spagnola manca la Liga, ma questa è la missione di questo ciclo che non sarà per nulla breve: Ancelotti si è vincolato al Real con un contratto di tre stagioni, un progetto importante di ricostruzione e rilancio.

Dopo poche ore dall'annuncio ufficiale del Real Madrid è arrivato anche il commiato dalla sua nuova Realtà, l'Everton, con cui ha concluso una stagione in calando. Dopo un avvio più che interessante è arrivato 10°, nell'anonimato del centro classifica fuori dalle Coppe. Ma anche in questo caso, Ancelotti ha saputo lasciare il segno e anche un pezzettino di cuore, a leggere le parole che ha scritto sul web per salutare i tifosi inglesi: "Desidero ringraziare l'Everton, i miei giocatori e tutti i tifosi per avermi dato l'opportunità di allenare questo fantastico e storico club. Ho deciso di andarmene perché ho una nuova sfida con una squadra che è sempre stata nel mio cuore, il Real Madrid. Me ne vado conservando con me tutti i fantastici momenti che abbiamo passato insieme e auguro alla società e ai tifosi tutto il meglio che possa arrivare".

Isco sempre più reietto al Real Madrid: Ancelotti è avvisato dal figlio Davide e si muove a pietà
Isco sempre più reietto al Real Madrid: Ancelotti è avvisato dal figlio Davide e si muove a pietà
Tensione in casa Real, Ancelotti mette alla porta Hazard: "Se vuole può andarsene"
Tensione in casa Real, Ancelotti mette alla porta Hazard: "Se vuole può andarsene"
La rivoluzione di gennaio della Roma: il Real Madrid di Ancelotti può aiutare Mourinho
La rivoluzione di gennaio della Roma: il Real Madrid di Ancelotti può aiutare Mourinho
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni