1.936 CONDIVISIONI
20 Aprile 2022
10:31

18 tocchi di fila prima del gol al volo di Lautaro: come nasce la serata da sogno del Toro nel derby

L’Inter stravince il derby di Coppa Italia e vola in finale: come nasce la serata da sogno di Lautaro Martinez e dei nerazzurri nella stracittadina.
A cura di Vito Lamorte
1.936 CONDIVISIONI

L'Inter ha vinto il derby e si è regalata la finale di Coppa Italia dopo undici anni. I nerazzurri hanno inflitto un netto 3-0 al Milan nella semifinale di ritorno e hanno vinto la prima stracittadina della stagione grazie alla doppietta di Lautaro Martinez e alla prima marcatura con la maglia dei meneghini di Robin Gosens.

Il Toro di Bahía Blanca è stato il vero protagonista della serata con le due reti nella prima frazione che hanno spianato la strada agli uomini di Simone Inzaghi, che pur con qualche difficoltà hanno resistito alla reazione dei rossoneri e nel finale hanno messo al sicuro il risultato.

I campioni d'Italia in carica hanno sbloccato il match dopo pochissimi minuti con un bel gol del numero 10, che si è liberato dalla marcatura di Tomori e ha battuto Maignan con un tiro al volo che non ha lascito scampo all'estremo difensore del Diavolo. I nerazzurri hanno cercato di imprimere subito il loro ritmo alla partita, creando delle difficoltà al Milan che non è riuscito a reggere l'onda d'urto e hanno visto cedere la loro difesa già al 4′.

Non si è trattato, però, di un gol nato in maniera casuale ma frutto di un'azione nata dai piedi di Handanovic e conclusa dall'attaccante argentino in maniera egregia ma in mezzo ci sono 18 passaggi lungo tutto il rettangolo di gioco che hanno l'Inter visto muovere il pallone da sinistra a destra e poi al contrario fino alla conclusione.

Dopo aver chiuso su un lancio lungo per Leao, Skriniar ha ricevuto un comodo pallone da de Vrij e ha condotto per diversi metri prima di appoggiarlo a Barella. Il numero 23 ha cercato subito Brozovic, che a sua volta si è rivolto a Darmian sulla corsia di destra: il pallone è ripassato da Barella e Brozovic prima di finire tra i piedi di Correa, che ha aperto a sinistra su Bastoni. Il Tucu ha scambiato con Calhanoglu e poi ha scaricato a sinistra per Perisic, che ha cercato e trovato Lautaro in area.

Il numero 10 ha controllato in maniera agevole e senza troppa pressione, riuscendo a girare per Barella che riapre sulla destra per Darmian: il cross del laterale scuola Milan è un invito a nozze per Lautaro che è liberissimo al centro dell'area di rigore e colpisce perfettamente al volo mandando il pallone alle spalle di Maignan.

Una serata che si apre nel migliore dei modi sia per l'Inter che per Lautaro, che poco prima dell'intervallo troverà il raddoppio con un delizioso tocco sotto. Dopo la doppietta dello scorso anno nel derby che aveva spalancato le porte alla cavalcata verso lo Scudetto, il Toro si è ripetuto anche nella stracittadina di coppa. Per l'attaccante argentino le reti nei derby della Madonnina diventano 5 ed è curiosa la statistica di Opta che lo vede coinvolto in tutte le ultime tre marcature nel corso dei primi cinque minuti di gioco nei derby di Milano (due gol e un assist).

Sono numeri importanti per il classe 1994, che è all'Inter dal 2018 e si sta ritagliando un posto importante nella storia del club nerazzurro.

1.936 CONDIVISIONI
Higuain si riprende l'Inter Miami in 45 minuti: tripletta da urlo e punizione impressionante
Higuain si riprende l'Inter Miami in 45 minuti: tripletta da urlo e punizione impressionante
Le notizie di calciomercato del 7 agosto 2022
Le notizie di calciomercato del 7 agosto 2022
Le notizie di calciomercato dell'11 agosto 2022
Le notizie di calciomercato dell'11 agosto 2022
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni