Tragedia nel mondo del basket. Un malore nel corso di un allenamento è stato fatale a Michael Ojo. Per il cestista classe 1993 non c'è stato nulla da fare, con i soccorsi che non sono riusciti ad evitarne il decesso. Un attacco cardiaco fulminante per il gigante nigeriano che stava effettuando un provino in terra serba per provare a convincere il Partizan Belgrado a puntare su di lui nella prossima stagione.

Basket in lutto, Michael Ojo morto durante un allenamento

Un infarto durante una sessione di allenamento individuale non ha lasciato scampo a Michael Ojo. Il gigante nigeriano 27enne è stato colpito da un attacco cardiaco mentre era in Serbia alle prese con un test per convincere il Partizan Belgrado a puntare su di lui. La Stella Rossa, team in cui Ojo aveva militato nella scorsa stagione ha ufficializzato la notizia del decesso con una breve nota: "La morte improvvisa e scioccante di Michael Ojo ha colpito profondamente tutti. I giocatori, gli allenatori, i dirigenti e il consiglio di amministrazione del club, nel quale è stato accolto fin dal primo giorno". Anche l'EuroLega ha dedicato un messaggio allo sfortunato giocatore, con tanto di condoglianze per i suoi parenti e amici più stretti.

Chi era Michael Ojo

Michael Ojo, nato a Lagos in Nigeria nel 1993 era cresciuto negli Stati Uniti dimostrandosi un talento del basket.  Gli esordi sono arrivati con la Tennessee Temple High School e poi nella squadra universitaria di Florida State che gli hanno permesso di mettersi in mostra prima dell’approdo in Europa e in Serbia. Dopo l’esordio tra i professionisti con l’FMP Belgrado, è arrivato il passaggio alla Stella Rossa dove ha vinto un campionato, una Lega adriatica e una Supercoppa di Lega. Il sogno di restare in terra serba e di convincere il Partizan Belgrado a puntare su di lui purtroppo è stato spezzato.