10.662 CONDIVISIONI
Olimpiadi Tokyo 2020
1 Agosto 2021
14:53

Jacobs è medaglia d’oro nei 100 metri alle Olimpiadi di Tokyo! Volata leggendaria

Marcell Jacobs ha scritto la storia dello sport italiano: il 26enne velocista di Desenzano del Garda ha vinto la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo. È la prima medaglia azzurra nella disciplina regina dell’atletica, addirittura del metallo più prezioso: sembra un sogno, ed invece è tutto vero.
A cura di Paolo Fiorenza
10.662 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Olimpiadi Tokyo 2020

Marcell Jacobs ha fatto la storia dello sport italiano: il 26enne velocista di Desenzano del Garda ha vinto la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Tokyo. L'azzurro ha chiuso la finale col nuovo record europeo di 9"80, precedendo lo statunitense Kerley (9"84) e il canadese De Grasse (9"89). Jacobs, padre texano e madre veneta, è partito bene e poi nel lanciato non ce n'è stato per nessuno.

Poche ore fa era diventato il primo italiano a qualificarsi per una finale olimpica dei 100 metri, adesso ha deciso di spaccarla in due la storia: la medaglia d'oro di Tokyo è uno dei punti più alti dello sport italiano di tutti i tempi. L'uomo più veloce del pianeta è italiano: Lamont Marcell Jacobs.

Jacobs ha tirato fuori il suo giorno della vita nell'occasione più importante: prima ha battuto il suo fresco record italiano correndo 9"84 in semifinale, poi è volato come un razzo nella finale, lasciandosi dietro un lotto di avversari che alla vigilia erano più accreditati di lui. In un pomeriggio di una torrida domenica di agosto, l'Italia si dà un pizzicotto per svegliarsi ed invece è tutto vero: in pochi minuti gli azzurri hanno vinto le medaglie d'oro nel salto in alto con Gianmarco Tamberi e nei 100 metri con Marcell Jacobs. Non è un sogno, ma è la cosa che più ci assomiglia.

Nato ad El Paso in Texas, Jacobs a 18 mesi era già in Italia – a Desenzano del Garda – nella sua vera patria, come lui stesso ha sottolineato alla vigilia delle Olimpiadi: "I miei figli sono nati qui. Mi sento italiano in ogni cellula del mio corpo". E noi siamo orgogliosi di te Marcell: oggi 1 agosto 2021 hai fatto qualcosa che resterà per sempre.

10.662 CONDIVISIONI
466 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni