115 CONDIVISIONI
20 Maggio 2021
14:59

Elia Viviani e Jessica Rossi portabandiera dell’Italia alle Olimpiadi di Tokyo

Saranno Elia Viviani e Jessica Rossi i portabandiera dell’Italia alle prossime Olimpiadi di Tokyo. La decisione del Coni segna una prima volta storica: mai prima d’ora erano stati due gli alfieri azzurri alla cerimonia inaugurale dei Giochi Olimpici. È la prima volta anche per due rappresentanti di ciclismo e tiro a volo.
A cura di Paolo Fiorenza
115 CONDIVISIONI

Decisione storica del Comitato Olimpico italiano, che ha designato Elia Viviani e Jessica Rossi come portabandiera dell'Italia alle prossime Olimpiadi di Tokyo, che avranno inizio il prossimo 23 luglio per terminare il 9 agosto. Mai infatti prima d'ora erano stati due gli alfieri azzurri alla cerimonia inaugurale dei Giochi Olimpici, da quando fu istituita la figura del portabandiera nel 1912 in occasione della rassegna di Stoccolma.

Una scelta doppiamente storica, visto che è anche la prima volta che il ruolo di portabandiera viene assegnato ai rappresentanti rispettivamente di ciclismo e tiro a volo. L'ufficialità della nomina di Viviani e Rossi è stata data dal presidente del CONI Gianni Malagò  alla Giunta che si è riunita al Foro Italico.

Del resto queste due discipline sono un fiore all'occhiello per il nostro sport, avendo conquistato assieme quasi 100 medaglie olimpiche, addirittura un quarto delle medaglie d'oro complessive dell'Italia, e particolarmente titolati sono i due atleti scelti per rappresentarci alla cerimonia inaugurale di Tokyo.

Elia Viviani ha vinto la medaglia d'oro nell'omnium alle ultime Olimpiadi di Rio de Janeiro, a 16 anni dall'ultimo successo azzurro nel ciclismo su pista da parte di Antonella Bellutti a Sydney 2000. Il 32enne veneto si fa valere sia su strada che su pista: nel suo palmarès vanta 12 medaglie complessive agli Europei su pista (8 ori, un argento e 3 bronzi) e 3 ai Mondiali (2 argenti e un bronzo). Su strada invece ha vinto un oro e un argento europei, oltre a classiche e vittorie di tappa a Giro d'Italia, Tour de France e Vuelta.

"Abbiamo già informato Elia di questa notizia, una splendida notizia per noi, per lui, per il ciclismo italiano. È un onore per tutto il movimento. La sua reazione? È stata tipica di Elia, che ha ringraziato semplicemente senza alcuna grande emozione. Poi, dentro di sè, sarà felicissimo", ha commentato a caldo ai microfoni RAI – direttamente dal Giro d'Italia – Roberto Damiani dall'Ammiraglia della Cofidis.

Anche Jessica Rossi è campionessa olimpica, avendo vinto l'oro nel trap a Londra nel 2012, con tanto di record del mondo di 99/100. La 29enne emiliana compete ad alti livelli fin da giovanissima: a soli 17 anni, nel 2009, ha trionfato a Mondiali ed Europei. Il suo oro olimpico fa di lei – a 20 anni – la seconda atleta italiana più giovane della storia a vincere un oro olimpico individuale, battuta per pochi mesi solo da Federica Pellegrini. Successivamente ha vinto altri due ori mondiali nel 2013 e nel 2017, nonché altri 4 ori europei, ed un oro ai Giochi del Mediterraneo."

"Sapevo da ieri sera che avrei fatto assieme ad Elia Viviani la portabandiera dell'Italia a Tokyo. Me lo aveva anticipato al telefono il presidente del Coni Giovanni Malagò. Ma ora che mi dite che la cosa è stata ufficializzata provo una gioia infinita, sono felice, è una cosa fantastica", le parole di Jessica Rossi all'Ansa appena diffusa la notizia. "Per ogni atleta l'apice della carriera è gareggiare all'Olimpiadi e io adesso farò la portabandiera. Credo sia il massimo, mi date una notizia bellissima e con me ci sarà tutto il mondo del tiro a volo".

115 CONDIVISIONI
Tortu racconta lo stupore degli inglesi a Tokyo:
Tortu racconta lo stupore degli inglesi a Tokyo: "Ma come abbiamo fatto a perdere contro questi?"
Come ha fatto l'Ungheria a ritrovarsi 1ª in classifica nel girone dell'Italia in Nations League
Come ha fatto l'Ungheria a ritrovarsi 1ª in classifica nel girone dell'Italia in Nations League
Chi è Marco Rossi, eroe in Ungheria dopo aver sfiorato la depressione:
Chi è Marco Rossi, eroe in Ungheria dopo aver sfiorato la depressione: "Non portavo soldi a casa"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni