Alex Zanardi da qualche giorno è ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell'Ospedale San Raffaele di Milano, che in una nota rende note le condizioni dell'ex pilota che appaiono stabili dopo la quarta operazione, la prima nel nosocomio milanese. Zanardi è stato sottoposto a una delicata procedura neurochirurgica per ‘il trattamento di alcune complicanze tardive dovute al trauma cranico primitivo', gli accertamenti clinici confermano il buon esito di queste cure.

Le condizioni di Alex Zanardi

L'Ospedale San Raffaele di Milano ha fatto sapere che il giorno seguente il trasferimento presso la Terapia Intensiva Neurochirurgia, diretta dal professor Beretta, Zanardi è stato sottoposto a una delicatissima procedura neurochirurgica, eseguita dal professor Mortini, il direttore dell'UNità Operativa di Neurochirurgia, usata per il trattamento di alcune complicanze tardive dovute al trauma cranico primitivo. La nota si chiude con tanta fiducia e una speranza:  "Al momento gli accertamenti clinici e radiologici confermano il buon esito delle suddette cure e le attuali condizioni cliniche del paziente, tuttora ricoverato in Terapia Intensiva Neurochirurgica, appaiono stabili".

Zanardi ancora operato

Zanardi purtroppo subì un terribile incidente lo scorso 19 giugno, mentre stava correndo con ‘Obiettivo 3' nella passeggiata tricolore. Quel giorno finì in ospedale e fu operato una prima volta, poi è finito sotto i ferri al ‘Le Scotte' di Siena in altre due occasioni. La scorsa settimana Zanardi è stato trasferito in un centro specializzato nella riabilitazione, ma pochi giorni  dopo d'urgenza è stato ricoverato in Terapia Intensiva a Milano. E all'Ospedale San Raffaele è stato operato una quarta volta. L'ultimo bollettino medico però nonostante la notizia di un altro intervento dà speranze, perché Zanardi ha risposto bene a queste nuove cure. Tutta l'Italia fa il tifo per lui, e Zanardi, come ha ribadito suo figlio Nicolò, ha una grande energia e con quella cercherà di vincere anche questa battaglia.