516 CONDIVISIONI
Doc - Nelle tue mani 2
13 Gennaio 2022
14:00

La storia vera di Doc, il dottor Pierdante Piccioni ha ispirato la fiction Rai

Il personaggio di Andrea Fanti è ispirato a una storia vera di una persona reale e tuttora esistente: parliamo del dottore Pierdante Piccioni che a causa di un incidente ha perso 12 anni della sua memoria.
516 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Doc - Nelle tue mani 2

Da questa sera comincia la seconda stagione di Doc – Nelle tue mani, la serie evento di Rai1 con Luca Argentero. Il personaggio di Andrea Fanti è ispirato a una storia vera di una persona reale e tuttora esistente: parliamo del dottore Pierdante Piccioni che a causa di un incidente ha perso 12 anni della sua memoria. La seconda stagione è ambientata durante la pandemia di coronavirus, un evento che vede lo stesso dottor Piccioni in prima linea, che questa volta firma anche la sceneggiatura. La serie è anche ispirata al libro scritto da Pierdante Piccioni e pubblicato da Mondadori, "Meno dodici".

La perdita di memoria del vero Doc dopo l'incidente

Come anticipato, la fiction con Luca Argentero ‘DOC – Nelle tue mani‘, è ispirata all storia vera di Pierdante Piccioni. È il 31 maggio 2013 e Piccioni, all'epoca direttore dell'Unità operativa di pronto soccorso dell'ospedale di Lodi, consulente del Ministero della Salute, ha un terribile incidente sulla tangenziale di Pavia. Dopo il coma, si risveglia miracolosamente due ore dopo l'impatto e non riconosce più nulla di se stesso e della sua vita. Gli ultimi 12 anni della sua vita cancellati via, come se non fosse mai successo. Il dottore, infatti, era convinto di essere nell'ottobre del 2001 e di avere due figli piccoli, che invece hanno 23 e 20 anni. In una intervista a Fanpage.it ha raccontato di come abbia ritrovato i suoi figli e di come si è innamorato due volte della moglie: "Sono uno dei pochi che ha avuto la fortuna di tradire la propria moglie con la propria moglie. Per me, dopo l'incidente, era tutta un'altra persona. E mi è ripiaciuta".

Pierdante Piccioni in una foto recente
Pierdante Piccioni in una foto recente

Pierdante Piccioni non ha recuperato la memoria ma è tornato ad essere un medico

Pierdante Piccioni – qui il suo profilo Instagram – non è mai riuscito a recuperare i suoi 12 anni di memoria persi, ma nonostante questo è riuscito a fare di nuovo il medico e oggi è in prima linea contro l'emergenza da coronavirus. Dopo l'incidente, gli era stato proposto di andare in pensione, ma lui è tornato a studiare per aggiornarsi e continuare a esercitare la professione di medico.

516 CONDIVISIONI
13 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni