Grande Fratello Vip 2022/2023
24 Novembre 2022
13:13

Wilma Goich svela cosa è successo in quarantena: “Charlie e Patrizia urlavano, Attilio si lamentava”

Al Grande Fratello Vip, i concorrenti rientrati dall’isolamento hanno raccontato come hanno trascorso i giorni in quarantena.
A cura di Daniela Seclì
Foto per gentile concessione dell’ufficio stampa Endemol Shine Italy
Foto per gentile concessione dell’ufficio stampa Endemol Shine Italy
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Grande Fratello Vip 2022/2023

I concorrenti del Grande Fratello Vip che sono guariti dal Covid, hanno avuto modo di rientrare nella casa. Alcuni di loro, hanno raccontato come sono trascorsi i giorni della quarantena. In particolare, ne hanno parlato Patrizia Rossetti e Wilma Goich. Nelle dichiarazioni, raccolte da Biccy.it, anche la spiegazione della frase che Rossetti disse in diretta: "Si è scaricata la batteria".

Come seguivano la puntata dalla quarantena

Secondo quanto riporta Biccy.it, Patrizia Rossetti avrebbe parlato di come siano riusciti a seguire la puntata del Grande Fratello Vip dall'isolamento e ha spiegato l'ormai nota frase: "Cavolo, è finita la batteria". La concorrente avrebbe spiegato:

Avevamo le cuffie e, la puntata di lunedì, anche la doppia ricarica. Dal telefonino vedevamo tutto, anche lo studio. Vedevamo proprio tutta la puntata, non come voi. Con Wilma abbiamo parlato a distanza in albergo e lei mi diceva che con Daniele è amicizia. Adesso qui cambia versione e parla di amore platonico. Dallo studio facevano passare una storia d’amore e noi dicevamo che era un’amicizia. Adesso cambia opinione. Lei non mi ha parlato così quando eravamo in quarantena.

Il racconto di Wilma Goich

Wilma Goich ha raccontato che, durante la quarantena, veniva portato loro il cibo in alcuni contenitori. A suo dire, Patrizia Rossetti sarebbe stata l'inquilina dell'hotel più rumorosa: "Non avete idea, tutto il periodo che siamo stati chiusi lei brontolava, dalla finestra, dalla scala, che urlava. Ci sentivamo così. I primi giorni non c’era nessuno, solo il guardiano che ci avvisava: "Non potete uscire e incontrarvi". Quindi lei urlava dalla scala che era lontanina dalla mia camera, ma io sentivo l’eco. Io stavo al piano terra". E ha concluso: "Poi sentivi anche Charlie che rispondeva urlando, Attilio che si lamentava“.

1078 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni