video suggerito
video suggerito
Il caso Muschio Selvaggio

Fedez risponde a Luis Sal: “Volevi usarmi come bancomat. Hai smesso di pagare e hai lasciato debiti”

Poche ore dopo il video di Luis Sal sull’addio a Muschio Selvaggio, arriva la versione dei fatti di Fedez: “Hai smesso di pagare gli stipendi di persone e gli affitti, hai lasciato dei debiti. Volevi usarmi come fossi un bamcomat,continuavi a guadagnare senza fare un ca**o”.
A cura di Elisabetta Murina
1.266 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Fedez risponde a Luis Sal dopo il video dell'addio a Muschio Selvaggio. In alcune storie Instagram, il rapper ha spiegato di nuovo la sua versione dei fatti, rispondendo alle accuse dell'ex collega e amico, che sosteneva il progetto fosse diventato il "podcast di Fedez". 

La risposta di Fedez a Luis Sal: "Mi hai lasciato debiti e chiesto 600mila euro"

Poche ore dopo il video di Luis Sal, pubblicato sul canale Youtube di Muschio Selvaggio, è arrivata la replica di Fedez, che avrebbe voluto in tutti i modi "evitare questo teatrino". In alcune storie Instagram, il rapper ha ammesso che la "favoletta dell'egocentrico che sfrutta il povero Luis è vera", ma non del tutto:

Il video in cui spiegavo l'assenza di Luis non puntava in alcun modo a buttare me**a su di lui, a differenza del video che lui ha pubblicato oggi. Se questo senso di oppressione che avevi nei miei confronti era latente da così tanto tempo, perché hai deciso di fondare società insieme a me, due settimane prima di lasciarla? Chiedendomi poi 600mila euro per una società che non vale nemmeno la metà di quei soldi, vietandomi di dare delle spiegazioni tramite il tuo manager e minacciando di raccontare la tua verità se io avessi osato semplicemente dire che tu avessi abbandonato il podcast per dedicarti ad altri progetti.

Fedez ha spiegato poi che Luis, nel momento in cui ha deciso di abbandonare la società fondata insieme non molto tempo fa, ha smesso anche di pagare gli affitti e gli stipendi delle persone che lavorano con loro, lasciandolo con dei debiti e continuando a guadagnare dalle visualizzazioni del podcast. In più, Luis gli avrebbe impedito di dare al pubblico delle risposte in merito alla sua assenza:

Ma facciamo fina che tu sia la vittima e io il carnefice. Ma Luis, siamo delle persone adulte, quando si ha una società non si può andare via rompendo il giochino e sbattendo la porta perché "mi sono stufato". Da quando hai deciso di abbandonare il podcast, hai smesso di pagare gli stipendi di persone che non sono multimilionarie come me e come te, hai smesso di pagare gli affitti, hai lasciato dei debiti nei mie confronti e, nonostante questo, continuavi a guadagnare soldi dalle visualizzazioni senza fare un ca**o. Quindi, anche se tu avessi avuto tutto le ragioni del mondo per andare via, non ci si comporta così perché si onorano gli impegni, soprattutto nel rispetto di persone che lavorano e campano solo grazie a questo lavoro, ma soprattutto si danno delle risposte al pubblico e non si impedisce al tuo partner di dare delle risponde semplicemente perché tu vuoi far leva sulla pressione  della gente e utilizzarmi come se fossi un bancomat. 

"Conosco i miei difetti e ci sto lavorando. Ho preso un impegno"

Fedez ha poi aggiunto di aver lasciato libero Luis di racontare la sua versione dei fatti, tanto che il video pubblicato sul canale di Muschio Selvaggio non è stato toccato in alcun modo. Il co-fondatore del progetto, però, sottolinea come il partner avrebbe dei doveri che non sta rispettando:

Tutti i testi che sono stati inviati dall'avvocato di Luis io non li ho mai accettati proprio perché ci tenevo che ognuno potesse dire la sua e soprattutto credo sia pacifico il fatto che nessuno abbia limitato la tua libertà di espressione visto che il video è online, hai potuto dire quello che volevi. Visto che rivendichi che il podcast sia ancora tuo, hai il diritto di usufruire di questo canale, ma avresti anche dei doveri che non stai rispettando . 

Per quanto riguarda le accuse di Luis sul carattere di Fedez, il diretto interessato ha così risposto:

È assolutamente vero, non ho mai nascosto i miei difetti però cerco di lavorare in tale senso, anche tramite il podcast e sopratutto anche tramite il podcast continuerà a lavorare, anche senza Luis perché ho preso degli impegni nei confronti di  persone che lavorano per noi, soprattutto perché mi piace farlo. Sono disposto a prendermi le mie colpe e mie responsabilità, mi auguro che dell'atra parte ci sia la stessa volontà.  

1.266 CONDIVISIONI
22 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views