Amici di Maria De Filippi 2022/2023
29 Novembre 2022
18:36

Amici, i ragazzi e i prof contro Mattia per il disordine ma lui nega: “In pace con la mia coscienza”

Nella scuola di Amici 22 continuano le discussioni per i responsabili del disordine in casetta. Mattia Zenzola crede di non avere colpa e per questo non vuole rischiare la sfida. Ma i suoi compagni e i professori non sono d’accordo, soprattutto Raimondo Todaro: “Non è possibile che sono tutti ca**oni, o tiri fuori i cog**oni o ti mando fuori io”.
A cura di Elisabetta Murina
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Amici di Maria De Filippi 2022/2023

Ad Amici 22 continuano le discussioni per l'ordine e le pulizie in casetta. Visto che i colpevoli della situazione continuano a non saltare fuori, Rudy Zerbi ha proposto una sfida di canto e ballo al termine dalla quale gli ultimi tre classificati nelle rispettive categorie dovranno essere eliminati. La proposta che 6 allievi vengano mandati via ha creato non poche tensioni tra i ragazzi.

I ragazzi discutono sui responsabili del disordine

Dopo la proposta del prof Zerbi, una parte dei ragazzi vuole andare fino in fondo alla questione e capire chi sono i veri responsabili del disordine. Secondo la ballerina Maddalena la colpa è di tutti i presenti. Piccolo G invece crede che la colpa non sia solo sua, di AAron e Tommy: "Siamo tre cantanti, se i cantanti si svegliano dopo e i ballerini, che fanno finita di niente, lasciano le pentole nel lavandino, la colpa è solo nostra?". Per Niveo non è giusto che ci vadano di mezzo tutti i ragazzi e sostiene che il suo lavoro, fatto spesso alle 2 di notte, non venga riconosciuto dagli altri.

A ristabilire l'ordine ci pensa Maria De Filippi, indicando i nomi delle persone che fanno più della loro parte nella gestione delle pulizia: "Maddalena, Rita, Cricca, Megan e Ramon. Se pensate di aggiungere qualcuno, allora aggiungetelo". Mattia Zenzola però non ci sta: "Io so chi pulisce più di me ma ho la coscienza apposto". Della stessa opinione non sono gli altri ragazzi, che credono che debba andare in sfida.

Il confronto con i professori in studio

I ragazzi arrivano poi in studio per cercare di giungere a una conclusione sulla questione. Rudi Zerbi ha esposto la sua proposta agli altri professori, mentre Megan si è fatta portavoce dei ragazzi: "Siamo arrivati alla conclusione, tutti insieme, che le persone che sanno di essere più responsabili di altri fanno vedere chi sono. La nostra richiesta è che poi ogni professore per il suo allievo prende il provvedimento che crede giusto". 

A quel punto gli allievi chiamati in causa sono scesi dai rispettivi banchi ma qualcosa non torna: alcuni credono che Mattia e Niveo siano "infiltrati" nel gruppo delle persone salve e che invece meriterebbero la sfida. Il ballerino però crede di avere la coscienza pulita: "Penso che il provvedimento dobbiamo prenderlo tutti. Io non cambio, sono molto apposto con la mia coscienza. Se devo scendere, scendo, ma non mi sento responsabile".

Raimondo Todaro e i ragazzi contro Mattia

Anche se il ballerino rimane fermo sulle sue posizioni, i ragazzi e i professori continuano ad attaccarlo, sopratutto Raimondo Todaro: "O tiri fuori i cog**ni o ti ci mando fuori io. Non è possibile che sono tutti ca**oni e tu sei l'unico che dice la verità. Se la produzione il nome Mattia non l'ha fatto, per me Mattia deve stare qui sotto". Anche Lorella Cuccarini è d'accordo: "Bisogna assumersi le proprie responsabilità quando si hanno". I ragazzi sono quasi tutti concordi nel dire che Mattia dovrebbe mettersi in gioco perché nessuno dovrebbe rischiare al posto suo, facendogli fare una brutta figura. Rudi Zerbi è rimasto fermo nella sua idea: "Non vi state ancora comportando come dovreste, io resto fermo sulla mia proposta".

118 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni