4 Gennaio 2023
13:35

Wladimiro Tallini, da uomo delle suonerie ad aspirante TikToker: “Non sono finito nel dimenticatoio”

Wladimiro Tallini è ricordato come “quello delle suonerie” degli anni 2000. Ha continuato a lavorare per radio e tv locali e, recentemente, è approdato anche sui social. Su TikTok racconta com’è cambiata la sua vita quando, 20 anni fa, è diventato un’icona amata e odiata del piccolo schermo.
A cura di Giulia Turco

Tutti lo ricordano come “quello delle suonerie” e a lui personalmente non dispiace affatto. Sono passati 20 anni dai tempi in cui Wladimiro Tallini era costantemente sul piccolo schermo degli italiani pubblicizzando loghi e suonerie per il cellulare. Non ha mai lasciato del tutto il mondo della comunicazione, ha lavorato in televisione e in radio e oggi, per stare al passo coi tempi, tenta il successo come aspirante Tik Toker.

Wladimiro Tallini sbarca su TikTok

Proprio sul finire del 2022 “quello delle suonerie” è tornato a mostrarsi al grande pubblico con nuovi contenuti. È successo grazie all’incontro con un giovane TikToker Matteo Barresi che sul suo canale YouTube gli ha dedicato un intero servizio. Da allora i due sembrano collaborare nella creazione di contenuti e Wladimiro ha aperto una pagina TikTok tutta sua che, al momento, conta oltre 9mila follower. Ne approfitta per fare saluti personalizzati e per rispondere alle domande dei più curiosi. Un utente gli chiede ad esempio come ci si senta ad essere finiti nel “dimenticatoio” 20 anni dopo la popolarità in tv, in un’era che sembra ormai lontana anni luce. Non credo di essere passato nel dimenticatoio, la radio e la televisione la facevo anche prima e ho continuato a farla”, ha risposto lui in un video.

Essere ricordato come “quello delle suonerie” mi fa piacere, ma veramente tanto. E poi scoprire di far parte di un periodo adolescenziale di tanti ragazzi come voi è davvero bello. Poi ci sta essere amato e odiato allo stesso tempo.

Cosa fa oggi Wladimiro Tallini

Ancora oggi mi fermano e mi riconoscono come quello delle suonerie, mi chiedono persino gli autografi, racconta su TikTok Wladimiro, che di recente si è lanciato nell’incisione di un secondo brano musicale, a quasi 20 anni dal suo tormentone “Materazzi ha fatti gol”. Era il 2006. Wladimiro ci ha riprovato con un nuovo pezzo a tema calcistico, giocando sull’esclusione dell’Italia dai Mondiali, “Non andiamo al mondiale”. Nel frattempo ha continuato a lavorare per tv e radio regionali. Nel 2018 è approdato a Cosa Succede, una trasmissione del mattino in onda su PrimaAntenna, rete partita dal Piemonte. È passato a condurre il suo personale Talk Show Prima Fila, mentre in radio è arrivato ai microfoni di Radio JukeBox, prima radio telematica italiana con la possibilità di interagire tramite sms. Un eterno nostalgico. Non sono stati sempre anni semplici per lui, soprattutto con l’avvento dei social. In seguito alla creazione di alcune pagine Facebook a suo nome, arrivarono anche diverse minacce di morte che fu costretto a denunciare alla Digos.

Wladimiro Tallini:
Wladimiro Tallini: "Minacce e proiettili a casa, mi odiavano perché con le suonerie ero fisso in tv"
Wladimiro 'Quello delle suonerie’: “I 2000 erano anni spensierati, i social hanno cambiato tutto”
Wladimiro 'Quello delle suonerie’: “I 2000 erano anni spensierati, i social hanno cambiato tutto”
Sharon, la tiktoker cacciata dal bagno delle donne perché scambiata per uomo:
Sharon, la tiktoker cacciata dal bagno delle donne perché scambiata per uomo: "Adesso parlo io"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni