147 CONDIVISIONI
6 Settembre 2022
18:44

Marco Columbro: “Mi andrebbe bene qualunque ruolo, ma non ho più voglia di fare televisione”

Ha avuto un passato luminoso in tv ma adesso Marco Columbro intende dare una direzione diversa al suo percorso: “Non ho più voglia di fare televisione”.
A cura di Stefania Rocco
147 CONDIVISIONI

È stato per anni uno dei volti più riconoscibili della televisione, uno dei più apprezzati in assoluto, ma da tempo manca dal piccolo schermo. Si tratta di Marco Columbro, popolare conduttore che sia è raccontato nel corso di un’intervista rilasciata a Lorella Cuccarini. Columbro e Cuccarini hanno formato per anni una celebre coppia televisiva. Insieme hanno condotto Buona Domenica, il celebre salotto che per anni ha dominato il pomeriggio domenicale di Canale5. Poi, a causa di un’aneurisma cerebrale che lo ha colpito nel 2001, Columbro è stato costretto a stare fermo. Dopo quel momento, la sua lunga carriera televisiva si è interrotta.

Marco Columbro non tornerebbe in tv

Columbro ha raccontato all’amica Lorella Cuccarini che non intende tornare in tv. Il problema, ha specificato, non è l’eventuale ruolo, ma la voglia di tornare a fare qualcosa che non lo rende più felice da tempo: “Per me qualunque ruolo va bene, anche ruoli drammatici. Non ho paura a misurarmici. Il problema è che io non ho più voglia di fare televisione, se proprio devo dirlo. Ho voglia di fare altre cose”.

Il futuro di Marco Columbro

Tra le cose che Columbro desidera fare ce n’è una che gli sta particolarmente a cuore e che dovrebbe esaudirsi a breve: l’uscita del suo primo libro. A Un caffè con, di fronte all’amica Lorella, ha raccontato: “Ho scritto un libro che dovrebbe uscire a fine anno che si chiama “Il risveglio di Parsifal: vivere una vita nel gregge come pecora, oppure da esseri consapevoli”. Nasce dall’incontro negli ultimi 40 anni che ho avuto con i vari maestri di saggezza che ho avuto nella vita. Il tema è la consapevolezza in ogni campo della nostra esistenza. Come affrontare la vita con consapevolezza. Per me scrivere di questi argomenti è la cosa che in questo momento mi interessa di più. O anche aprire un’accademia di ricerca spirituale". Niente televisione nel suo futuro, quindi. Un elemento che manca da anni nonostante qualche breve incursione recente:

Dovrei cambiare completamente nota, su un altro piano, potrebbe essere la cosa che mi interessa di più ora, più che fare spettacolo. Quello che ho fatto nello spettacolo, l’ho fatto, è inutile rifare cose che ho già fatto. Sarebbe una ripetizione. Basta. Questa è una pagina del mio destino che si è chiusa. Io ho comunque lasciato un buon ricordo nel cuore delle persone, lo vedo nelle persone della strada che mi fermano, e questo mi fa piacere. Non è una cosa semplice. Questa cosa qua rimarrà, per me è stata fatta una pagina, ora ce ne sarà un’altra”.

147 CONDIVISIONI
Marco Columbro: “Dopo il coma parlavo rallentato, ho dovuto imparare di nuovo a camminare”
Marco Columbro: “Dopo il coma parlavo rallentato, ho dovuto imparare di nuovo a camminare”
"Morgan è il Carmelo Bene di oggi", Sgarbi promuove il cantautore: "Per lui un ruolo in Tv"
Il ritorno di Marco Bellavia su Instagram:
Il ritorno di Marco Bellavia su Instagram: "Sto bene, sto bene"
110.220 di Spettacolo Fanpage
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni