203 CONDIVISIONI
17 Agosto 2022
8:10

È morto Wolfgang Petersen, regista di film come La storia infinita, Troy e La tempesta perfetta

È morto all’età di 81 anni il regista Wolfang Petersen. Nella sua carriera ha firmato film che hanno segnato la storia del cinema come “La tempesta perfetta”, “La storia infinita” e ancora “Troy” e “Air Force One”.
A cura di Ilaria Costabile
203 CONDIVISIONI

Si è spento all'età di 81 anni il regista tedesco Wolfang Petersen, noto per aver firmato la regia di film che hanno segnato la storia del cinema da La tempesta perfetta a Troy e La storia infinita. La morte è avvenuta venerdì 12 agosto nella sua abitazione di Brentwood, a Los Angeles, ma la notizia della scomparsa è stata diffusa a distanza di qualche giorno dal triste evento dalla moglieMaria-Antoinette Borgel, con la quale era sposato da 44 anni. Da tempo gli era stato diagnosticato un cancro al pancreas.

Gli inizi in Germania

La carriera di Wolfang Petersen inizia lontano dal mondo di Hollywood. Nato in Germania nel 1941 si appassiona sin da ragazzo al mondo del cinema e inizia a cimentarsi con cortometraggi e film destinati alla televisione a partire da metà degli Anni Sessanta e inizio Anni Settanta, ma fu qualche anno dopo che uno dei suoi progetti lo rende famoso a livello internazionale. Era il 1981 e il film U-Boot 96 (Das Boot), il sottomarino asfissiante dei tempi della Seconda Guerra Mondiale, ebbe un successo clamoroso anche fuori dai confini tedeschi, ricevendo ben sei nomination agli Oscar, di cui due erano proprio per Petersen in veste di sceneggiatore e regista. Quel film lo consacrò come uno dei nomi più acclamati dei film d'azione.

Il successo a Hollywood

Da quel momento, quindi, tanti furono i titoli da lui diretti e che ebbero una rilevanza significativa nel mondo del cinema. A partire da Prova schiacciante del 1991, per poi continuare con Virus letale del 1995, l'indimenticabile Air Force One del 1997, Nel centro del mirino del 1998, La tempesta perfetta del 2000. E ancora grandi successi e colossal come Troy del 2004 e Poseidon del 2006. Tra i suoi titoli più famosi, però, c'è anche La storia infinita, che si discosta dal film d'azione, ma abbraccia il genere fantasy e di cui è stato anche co-sceneggiatore.

Brad Pitt, Wolfang Petersen ed Eric Bana alla premiere di Troy, 2004
Brad Pitt, Wolfang Petersen ed Eric Bana alla premiere di Troy, 2004

La vita privata

Petersen era particolarmente riservato, per cui in anni di carriera non ha mai ostentato il suo privato. Si era sposato due volte: la prima con l'attrice Ursula Sieg, dalla quale ebbe un figlio, Daniel, nato nel 1968. Dieci anni dopo divorziò dalla prima moglie, per poi sposarsi sempre nel 1978 con l'assistente Maria-Antoinette Borgel, incontrata sul set del film Smog del 1973. Petersen era diventato anche nonno di due nipoti.

203 CONDIVISIONI
Back to black, il film sulla storia di Amy Winehouse sarà diretto dalla regista di 50 sfumature
Back to black, il film sulla storia di Amy Winehouse sarà diretto dalla regista di 50 sfumature
È morto Jacques Perrin, l'attore di Nuovo Cinema Paradiso aveva 80 anni
È morto Jacques Perrin, l'attore di Nuovo Cinema Paradiso aveva 80 anni
Il regista Gianni Amelio:
Il regista Gianni Amelio: "L'omosessualità non è devianza o pedofilia, è amore"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni