57 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Festival di Sanremo 2024

Amadeus e l’ultimo Sanremo: “Non farei mai il sesto. La politica non si occupi di palinsesti”

Il conduttore si racconta in un’intervista al Corriere della Sera, parlando dell’anno che verrà e confermando che non rifarà Sanremo dopo il 2024 e dicendo la sua sulle possibili ingerenze della politica in Rai.
A cura di Andrea Parrella
57 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Amadeus si prepara a una stagione televisiva che rappresenterà certamente un momento di passaggio importante per la sua carriera. Volto di riferimento di Rai1, in onda tutti i giorni con Affari Tuoi o I Soliti Ignoti, pronto al ritorno di "Arena Suzuk", il conduttore si avvia anche alla conduzione del suo quinto Sanremo consecutivo, che a detta sua sarà anche l'ultimo. Lo ha ribadito, ancora una volta, in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera pubblicata in queste ore: "Sono onorato di essere vicino a due giganti, inimitabili, della tv (Baudo e Mik Bongiorno, ndr). Ma questo è il mio ultimo Sanremo, mai mi sognerei di fare il sesto di seguito". 

Così il conduttore esclude una sesta edizione consecutiva categoricamente, per quanto in passato era stato lui stesso a cambiare idea, precisamente dopo la terza edizione del 2021, quella in piena era Covid. Oggi, tuttavia, Amadeus sembra molto più risoluto rispetto a questa decisione e non sembra esserci spazio per ripensamenti, ma l'entusiasmo per il prossimo Sanremo è invariato, nonostante le polemiche che hanno riguardato l'ultima edizione dello scorso febbraio, su tutte la questione del bacio Rosa Chemical-Fedez:

Non voglio ritornare sul passato, io invito al Festival chi penso abbia una bella canzone da proporre, non faccio un esame o dei colloqui preliminari, non chiedo la tessera elettorale. Ognuno è libero di comportarsi come vuole, assumendosi ovviamente le proprie responsabilità. Poi in cinque ore di diretta è normale che non si possa prevedere tutto.

Se la sua scelta di lasciare Sanremo sia motivata da semplice stanchezza, oppure da ragioni altre, non è dato saperlo, ma rispetto all'ingerenza della politica in Rai, che mai come nella prossima stagione sarà un tema centrale, Amadeus chiarisce: "Sono sereno, non ho mai avuto rapporti con la politica, e i miei Sanremo non sono mai stati Sanremo politici. In passato sono stato attaccato da tutti: dalla destra e dalla sinistra, dal centrodestra e dal centrosinistra, quindi vuol dire che sono una persona libera. E penso che sia giusto che la politica non si occupi dai palinsesti".

57 CONDIVISIONI
759 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views