Un orrore quasi indicibile quello che arriva dall’India e di cui dà conto il giornale britannico Sun. Un uomo ha sterminato una famiglia, abusato per per ore del cadavere di una donna e violentato la figlia di dieci anni. I fatti sono avvenuti a Azamgarh. Nasiruddin (questo il nome delle bestia), 38 anni, conosciuto alle autorità per i precedenti in abusi e necrofilia, si sarebbe introdotto nella casa della famiglia: con una pietra molto pesante ha colpito in testa e ha ucciso prima il padre, 35enne, poi si è accanito sulla madre, 30 anni, ed è entrato nella camera del loro figlio di 4 mesi finendo la sua strage. A quel punto si sarebbe macchiato anche di necrofilia, per poi stuprare anche una bambina di 10 anni.

L’uomo ha ammesso la brutale violenza quando gli agenti lo hanno arrestato lunedì. La polizia ha trovato però il corpo della donna nudo e il maniaco ha rivelato quanto aveva compiuto. Secondo quanto ammesso dallo stesso Nasiruddin, avrebbe trascorso 3 ore a fare sesso con il corpo della 30enne prima di violentare la figlia. Il poliziotto locale, Triveni Singh, ha dichiarato al Times of India: "Nasiruddin è stato arrestato a casa sua sulla base di prove circostanziali e ha confessato il suo crimine. Ha anche ammesso di aver assunto una droga stimolante e ha portato preservativi consapevole del crimine che avrebbe commesso".

La scioccante storia arriva pochi giorni dopo quella avvenuta nella città di Shadnagar, vicino a Hyderabad, giovedì scorso: quattro uomini hanno confessato l'omicidio e lo stupro di gruppo di una donna a cui poi hanno dato fuoco. I resti carbonizzati della 27enne veterinaria sono stati trovati sotto un ponte .