shibari 2

Avrebbero dovuto soddisfare la fantasia sessuale perversa di un cliente, ma hanno sbagliato casa e si sono cacciati in guai seri con la giustizia. E' successo a Goolgowi, in Australia, dove la scorsa estate due uomini sono piombati in un'abitazione armati di machete terrorizzando l'inquilino, convinti che fosse stato lui ad assoldarli in un gioco di ruolo sessuale. Così, invece, non era.

Terrence Leroy, nativo di Sydney, e un suo socio si erano presentati una domenica mattina di luglio in una casa del piccolo paese del Nuovo Galles del Sud, armati e pronti a soddisfare le richieste sessuali estreme di un cliente che li aveva contattati via Facebook fornendo loro un indirizzo a cui recarsi. I due hanno fatto irruzione nell'abitazione di un uomo che, ancora nel suo letto, si era alzato di soprassalto trovandosi davanti i due complici nella sua stanza armati di machete, per poi denunciarli alla polizia.

Stando a quanto accertato ai due uomini il loro cliente aveva offerto 5mila dollari in cambio di una clamorosa e bizzarra prestazione sessuale: la sua fantasia era infatti quelle di essere svegliato di prima mattina da due malviventi che, armati di machete, avrebbero prima dovuto terrorizzarlo poi sodomizzarlo con una scopa. Naturalmente si trattava solo di una sceneggiata per soddisfare le sue più recondite fantasie sessuali, una sceneggiata alla quale i due figuranti avevano accettato di partecipare volentieri in cambio di un'ingente somma di denaro. Peccato che i due avessero sbagliato clamorosamente indirizzo e si fossero presentati a casa della persona sbagliata, un uomo che trovandoseli davanti armati di machete era rimasto letteralmente terrorizzato. I due sono stati denunciati e uno di loro, Terrence Leroy, è stato assolto: secondo il giudice infatti il loro è stato solo un errore.