21 Febbraio 2022
18:29

Tra le regalie della cricca della sindaca di Sabaudia una maglia autografata dal calciatore Dybala

Uno degli episodi di corruzione riconducibile agli arresti di Sabaudia c’è la promessa di regali, come una maglia autografata dal calciatore della Juventus Paulo Dybala.
A cura di Emilio Orlando
Giada Gervasi, la sindaca di Sabaudia arrestata per corruzione e il calciatore della Juventus Paulo Dybala
Giada Gervasi, la sindaca di Sabaudia arrestata per corruzione e il calciatore della Juventus Paulo Dybala

Oltre alle tangenti e ai favori per aggiudicarsi appalti milionari per ottantacinque milioni di euro anche una maglia autografata. Tra le numerose utilità che venivano promesse agli indagati anche anche quella di una maglietta con la firma del calciatore della Juventus Paolo Dybala. È uno degli episodi di corruzione finiti che il giudice per indagini preliminari di Latina Giorgia Castriota ha evidenziato nell' ordinanza con cui ha disposto sedici misure cautelari che hanno colpito oltre alla sindaca di Sabaudia, Giada Gervasi, anche imprenditori balneari, costruttori e funzionari comunali.

Ad avanzare la richiesta "sui generis" secondo il giudice fu Angelo Mazzeo, in servizio presso la stazione Carabinieri Forestali Parco, che si sarebbe occupato di far potare all'imprenditore Stefano Malinconico gli alberi nella villa di Attilio Guglielmi senza alcuna autorizzazione rilasciata dal Parco Nazionale del Circeo, ricevendo in cambio da Guglielmi l'affidamento permanente dei lavori manutentivi alla ditta ‘Paesaggio Urbano' (riconducibile allo stesso Malinconico, amico di Mazzeo) oltre alla promessa di consegnargli una maglietta dell'attaccante bianconero con tanto di autografo per la figlia. I militari infedeli, sono stati individuati dai loro stessi colleghi che hanno aperto un'indagine sulle presunte irregolarità commesse.

Paura in spiaggia, gruppo di ragazzini prende a bottigliate in testa titolare di uno stabilimento
Paura in spiaggia, gruppo di ragazzini prende a bottigliate in testa titolare di uno stabilimento
Così il clan Ciarelli ha fermato i Casalesi a Latina: i rapporti con i servizi deviati e Cosa Nostra
Così il clan Ciarelli ha fermato i Casalesi a Latina: i rapporti con i servizi deviati e Cosa Nostra
Si sentono male dopo la cena di pesce al matrimonio, cinquanta intossicati: gravi due anziani
Si sentono male dopo la cena di pesce al matrimonio, cinquanta intossicati: gravi due anziani
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni