Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Tragedia nella notte a Tivoli. In via Gian Lorenzo Bernini, alle porte del comune a Nord-Est della Capitale, un incendio è divampato nell'appartamento abitato da una donna di sessantaquattro anni che ha perso la vita non riuscendo a fuggire dall'abitazione. Era circa mezzanotte e mezzo quando alcuni condomini della palazzina, dove la sessantaquattrenne abitava da sola, hanno dato l'allarme svegliati dal fumo e dalle fiamme. Non sono al momento note le generalità della donna che ha perso la vita.

La dinamica dell'incendio

Sul posto sono giunti i vigili del fuoco con un'autobotte, un'autoscala e tre squadre. Dopo aver spento il rogo la scoperta del corpo carbonizzato della donna. Secondo quanto ricostruito le fiamme sono partite dalla camera da letto e la signora, che probabilmente ha perso conoscenza a causa del fumo non ha avuto scampo. L'ipotesi al momento più accreditata è che stesse fumando a letto e si sia addormenta con la sigaretta accesa. Da quanto si apprende la vittima aveva anche problemi di deambulazione. Finite le operazioni di spegnimento i condomini sono potuti rientrare nelle loro case, tranne gli inquilini dell'appartamento sopra quello interessato dall'incendio su cui sono in corso delle verifiche sull'agibilità.

Sarà eseguita l'autopsia, l'appartamento è sotto sequestro

Sul posto anche i carabinieri della stazione di Tivoli Terme che hanno messo sotto sequestro l'appartamento, che al momento dello scoppio dell'incendio era chiuso dall'interno e non aveva segni di effrazione. Il corpo è stato trasportato in obitorio dove sarà sottoposto ad autopsia come disposto dal magistrato di turno che ha aperto un fascicolo sulla morte della donna.