Due scosse di terremoto sono state avvertite a Roma e provincia. Al momento non sono ancora stati diffusi dati ufficiali dell'Ingv, ma sono molte le persone che sui social stanno chiedendo cosa sia successo, dicendo di aver avvertito due scosse abbastanza forti. Il sisma è stato avvertito a Ronciglione, Bracciano, Ladispoli, Grottarossa e Labaro. Alcuni affermano di aver avvertito due scosse e di aver sentito muoversi portoni e finestre. Altri, invece, hanno dichiarato di aver sentito solo un forte boato. Motivo che spiegherebbe il fatto della mancata diffusione di dati da parte dell'Ingv. Si tratterebbe in ogni caso di una scossa lieve, che non dovrebbe aver provocato danni nella zona sud della capitale, dove è stata avvertita. Ulteriori informazioni saranno probabilmente date nel corso del pomeriggio da parte degli organi competenti: al momento non si hanno notizie ufficiali su quanto avvenuto.

Il boato sentito a Capena lo scorso 4 ottobre

L'ultima volta che una scossa è stata avvertita nei dintorni di Roma è stato il 4 ottobre a Capena. Un forte boato seguito da una scossa che ha allarmato i residenti, che mai avevano sentito mai nulla di simile prima di allora. Per lo spavento molti cittadini sono fuggiti in strada, ma non sono stati segnalati casi di persone ferite o danni alle proprietàCarlo Doglioni, presidente dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, ha spiegato che il botto aveva colto di sorpresa pure loro. "Il boato – ha spiegato a Fanpage.it – potrebbe avere un'origine legata a un fenomeno di sifonamento carsico, è un'ipotesi che stiamo valutando e studiando".