Le ha strappato con l'inganno delle foto nuda, dicendo di essere un pornoattore: e dopo, una volta avute le immagini nel suo cellulare, le ha detto che le avrebbe diffuse sul web. L'unico modo per non farlo, era avere un rapporto sessuale con lui. Un ricatto nel quale è incappata una donna di 32 anni. Che quando ha ricevuto i messaggi intimidatori dell'uomo lo ha denunciato ai poliziotti del commissariato di Colleferro. La donna ha raccontato agli agenti di aver conosciuto l'uomo su un social network. Hanno cominciato a chattare, a parlare, a scambiarsi confidenze. Sembrava una persona carina e affabile, tanto che ne è nata un'amicizia virtuale. L'uomo dall'altra parte dello schermo aveva però creato una finta identità. Dopo aver ottenuto la fiducia della donna e averle confidato di essere un pornoattore, si è fatto inviare alcune foto della donna nuda. Ma appena le ha avute in mano ha iniziato a ricattarla.

Si fa inviare foto nuda, poi la ricatta

L'uomo le ha detto che avrebbe inviato quelle immagini al marito se non avesse accettato di avere rapporti sessuali con lui. Ai poliziotti la donna non ha detto il vero cognome dell'uomo, perché lui se l'era inventato. Ma dopo aver fatto un rapido controllo col numero telefonico, sono riusciti a risalire alla sia vera identità: un uomo di 38 anni, originario della provincia di Frosinone. La donna si è messa d'accordo con i poliziotti e ieri ha fissato un appuntamento con il ricattatore in un parcheggio: addosso aveva un microfono, di modo che gli agenti potessero sentire quello che si dicevano e intervenire non appena il reato fosse stato accertato. Appena il 38enne ha iniziato a ricattarla, dicendo che avrebbe cancellato le foto solo dopo il rapporto sessuale, sono intervenuti. Arrestato, dovrà rispondere  oltre che del  reato di estorsione, anche di sostituzione di persona, violenza sessuale e di revenge porn.