Si arrampica su un pilone di ponte Garibaldi a Roma e minaccia il suicidio. L'episodio è avvenuto poco dopo le 10 nel corso della mattina di oggi, 17 novembre 2020. Protagonista un 41enne di origine francese. Stando a quanto si apprende, il signore si è arrampicato su uno dei piloni della struttura all'estremità dell'Isola Tiberina. Sul posto sono arrivati gli agenti della Fluviale Tevere, Sezione Specialità dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura della Capitale. I poliziotti lo hanno messo in sicurezza e lo hanno imbracato con delle corde. Con l'aiuto dei vigili del fuoco lo hanno salvato riportandolo sulle sponde del Tevere e infine lo hanno affidato alle cure dei sanitari, che hanno disposto immediatamente il trasporto in ospedale. Probabilmente l'uomo voleva togliersi la vita, ma fortunatamente gli agenti lo hanno salvato in tempo, prima che potesse mettere in atto i suoi propositi.

Un'altra chiamata a Ponte Garibaldi, ma era un falso

Sabato pomeriggio in seguito a una segnalazione di un cittadino al 112, i carabinieri della compagnia di Roma Trastevere sono intervenuti presso il Ponte Garibaldi. Lì era stata segnalata la presenza di una persona intenzionata a gettarsi nel fiume. Arrivati sul posto, i militari hanno individuato la persona segnalata, ma hanno scoperto, fortunatamente, che in realtà non aveva alcuna intenzione di buttarsi. L'uomo, un senza fissa dimora, ha parlato con i carabinieri e ha detto loro soltanto di avere fame, poiché non mangiava da diversi giorni. I carabinieri hanno consegnato all'uomo uno dei pranzi al sacco preparati dalla loro mensa.