Un uomo di 48 anni scomparso la scorsa settimana da Marino è stato ritrovato dagli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale sulle sponde del Tevere, all'altezza di Ponte Fabricio. I vigili urbani lo hanno trovato durante uno dei normali controlli effettuati ogni settimana lungo le banchine del fiume, dove anche la scorsa settimana era stato trovato un uomo scomparso in Polonia diverso tempo fa. Quando gli agenti si sono avvicinati al 48enne hanno notato che era molto disorientato e rispondeva in modo confuso alle loro domande. Senza contare che era molto denutrito e non mangiava probabilmente da diversi giorni. I vigili hanno chiamato il 118, ma dopo che gli operatori sanitari hanno prestato le prime cure, l'uomo ha rifiutato il ricovero in ospedale, dicendo di voler andare a casa.

Il 48enne ricongiunto ai familiari

Sollevata la famiglia dell'uomo, che da una settimana non aveva più sue notizie. Quando gli agenti della Polizia Locale li hanno contattati al telefono dandogli la bella notizia non ci potevano credere. Dopo poco sono riusciti a riabbracciare l'uomo, tornato a casa con loro dopo una settimana passata all'addiaccio. Prima dell'incontro, gli agenti hanno portato il 48enne nei loro uffici, dandogli acqua e cibo per rifocillarsi e rimettersi in forze. Ora è tornato dalla sua famiglia, circondato dall'affetto dei suoi cari.

Settimana scorsa trovato un altro scomparso sul Tevere

Solo la scorsa settimana, sempre sulle sponde del fiume Tevere, gli agenti della Polizia di Stato hanno trovato un uomo la cui scomparsa era stata denunciata tempo prima in Polonia. L'uomo si era costruito un'abitazione di fortuna sul lungofiume, ma non aveva mai spiegato ai familiari i motivi della scomparsa. Quando gli agenti lo hanno identificato hanno contattato anche la famiglia, ai quali l'uomo ha poi spiegato telefonicamente i motivi del suo allontanamento, rassicurandoli sul suo stato di salute.