Tragedia ieri pomeriggio a Scauri, intorno alle 18. Un uomo di 66 anni è morto dopo essere stato investito da un'auto in una traversa del lungomare, a poca distanza dalla sua abitazione. La vittima è Marco Felicioni, pensionato di 66 anni: era uscito da casa forse per una passeggiata quando è stato travolto da una Peugeot 207 condotta da un sessantenne dal luogo, che si è fermato subito per prestare soccorso. Le cause dell'incidente sono ancora in corso d'accertamento: i rilievi sono stati eseguiti dagli agenti della Polizia Locale, che avranno il compito di accertare eventuali responsabilità. Per l'uomo, purtroppo, non c'è stato nulla da fare: è morto sul colpo a causa della gravità delle ferite riportate. La salma è stata poi trasferita all'obitorio dell'ospedale Dono Svizzero di Formia a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Il Lazio è la regione più pericolosa per i pedoni

Una vera e propria tragedia quella che si è verificata ieri e che ha avuto come conseguenza la morte di Felicioni. Ed è proprio di pochi giorni fa la notizia che il Lazio è la regione più pericolosa per i pedoni, con trenta persone uccise in strada solo nel 2020. I dati, forniti dall'Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale, sono stati calcolati incrociando gli incidenti stradali avvenuti nell'anno appena passato, nefasto per la regione. Maglia nera spetta alla città di Roma: dei trenta pedoni uccisi, quattordici sono stati falciati nella capitale. Sempre secondo quanto rilevato da ASAPS, la maggior parte degli incidenti stradali sono causati da distrazioni alla guida, spesso causate da un uso smodato e compulsivo del telefono cellulare anche quando bisognerebbe prestare attenzione alla strada.