Roma ieri è stata sotto assedio degli incendi. Da Nord a Sud della città i fronti del fuoco hanno impegnato fino a tarda sera le squadre dei vigili del fuoco supportate dalla Protezione Civile e gli elicotteri che interrottamente hanno fatto la spola scaricando acqua per spegnere le fiamme. Il primo rogo, il secondo in meno di una settimana, ha colpito la riserva di Monte Ciocci a Roma Nord, arrivando a minacciare diverse abitazioni tra la paura dei cittadini residenti alla Balduina.

Il rogo a Tor di Valle: 13 persone tratte in salvo

Neanche il tempo di tirare un sospiro di sollievo che un vasto rogo si è sviluppato tra la capitale e Ostia, costringendo all'interruzione della ferrovia Roma-Lido e a chiudere via Ostiense e la via del Mare, le due strade che corrono parallele collegando il X Municipio al Grande Raccordo Anulare. Le fiamme si sono sviluppate nell'area di Tor di Valle, l'incendio ha intrappolato tredici persone tratte in salvo dai vigili del fuoco. Chiusa anche via Pontina per un incendio che ha provocato anche la caduta di un albero sulla carreggiata, provocando code chilometriche.

Ancora disagi alla circolazione per l'incendio di ieri tra Roma e Ostia

Stamattina erano ancora parzialmente chiuse la via del Mare e via Ostiense, quest'ultima è stata riaperta tutta al traffico in entrambe le direzioni solo poco prima delle 9.00 mentre è ancora chiusa via Ostiense. Non ha ripreso la piena funzionalità la ferrovia Roma-Lido interrotta tra Acilia e il capolinea di Piramide, con inevitabili gravi disagi