26 Luglio 2021
16:26

Roma Est brucia ancora, vasto incendio a Serpentara

Un vasto incendio è divampato intorno alle 13 di oggi, lunedì 26 luglio, sulla collina della stazione di Nuovo Salario ed è avanzato fino in via Pacchiarotti in zona Serpentara.
A cura di Enrico Tata

Un vasto incendio è divampato intorno alle 13 di oggi, lunedì 26 luglio, sulla collina della stazione di Nuovo Salario ed è avanzato fino in via Pacchiarotti in zona Serpentara. Sul posto, riporta la pagina Report Montesacro, sono intervenute subito diverse squadre della Protezione civile e dei vigili del fuoco. Sul posto anche polizia, carabinieri e finanza. Fortunatamente le fiamme sono state domate dai pompieri prima che potessero mettere in pericolo le abitazioni.

Nella giornata di ieri un grosso rogo è divampato in zona Albuccione a Guidonia. Le fiamme hanno danneggiato alcune abitazioni e alcune famiglie sono state evacuate.

Altri incendi sono divampati sempre ieri, durante il pomeriggio, nel quadrante sud Est di Roma. Un rogo, abbiamo raccontato ieri, è divampato nei pressi di via Salviati, via di Monte Buccalione, via Collatina Vecchia e penetrazione urbana dell'A24. Le fiamme hanno raggiunto un'attività di autodemolizione. Un altro incendio ha interessato nei la zona Tuscolana nei pressi di via di Campo Romano. Nel IV Municipio, si è sviluppato un incendio tra via Scorticabove e via Tanfo. Ore e ore di lavoro per rispristinare la normalità.

Vasto incendio a Malafade: chiusa via Ostiense e sospesa la ferrovia Roma-Lido
Vasto incendio a Malafade: chiusa via Ostiense e sospesa la ferrovia Roma-Lido
Milano, l'incendio ripreso dal drone: il grattacielo in fiamme brucia ancora
Milano, l'incendio ripreso dal drone: il grattacielo in fiamme brucia ancora
516.262 di Fanpage.it Milano
Il grattacielo di Milano brucia ancora, la rabbia dei condomini: "Doveva essere ignifugo"
Il grattacielo di Milano brucia ancora, la rabbia dei condomini: "Doveva essere ignifugo"
172 di Videonews
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni