329 CONDIVISIONI
Elezioni comunali Roma 2021
9 Luglio 2021
12:37

Roberto Gualtieri: “Raggi ha fallito, candidandosi ha messo in imbarazzo molti nel M5S”

L’alleanza tra Pd e M5S è strategica e deve avvenire a tutti i livelli. Lo ribadisce il candidato sindaco del centrosinistra Roberto Gualtieri. Cosa è successo allora a Roma? ”È responsabilità di Raggi, che non ha saputo trarre le conseguenze dal fallimento della sua amministrazione. Con la sua candidatura ha messo in difficoltà anche molti dirigenti M5S”.
A cura di Redazione Roma
329 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni comunali Roma 2021

Il candidato sindaco del centrosinistra al comune di Roma Roberto Gualtieri fa il tifo per Giuseppe Conte nello scontro in atto all'interno del Movimento 5 Stelle che lo vede opposto a Beppe Grillo. Ex ministro dell'Economia proprio nel governo Conte Bis, l'aspirante inquilino del Campidoglio non ha mai fatto mistero della stima che ha per Conte, sia politica che umana (ha parlato in diverse occasioni del rapporto che li ha legati nei difficili mesi della gestione della pandemia)

"Spero che il progetto di Conte vada avanti e si raggiunga un'intesa nel M5S. Ho trovato ingenerose le parole di Grillo nei suoi confronti. E trovo positiva la sua linea, che colloca il Movimento nel campo progressista-europeista", ha dichiarato in un'intervista rilasciato a il Fatto Quotidiano.

Gualtieri conferma la piena sintonia con la linea del segretario dem Enrico Letta, e inaugurata da Nicola Zingaretti, di creare un polo di centrosinistra che veda il PD strutturalmente alleato con i grillini: "Noi col M5S abbiamo salvato l'Italia dalla destra: dobbiamo perseguire questa alleanza". La successiva domanda viene naturale, perché nella capitale è diverso? "Quello che è successo a Roma è responsabilità della Raggi, che non ha saputo trarre le conseguenze dal fallimento della sua amministrazione. Con la sua candidatura ha messo in difficoltà anche molti dirigenti M5S".

Rimane dunque sul piatto un giudizio durissimo nei confronti dell'amministrazione, mentre continua la campagna acquisti dei fuori usciti dal MoVimento, con Gualtieri che mette così il dito nella piaga tra i mal di pancia grillini. In consiglio comunale Raggi ha appena perso la maggioranza, e i quattro consiglieri ribelli sono stati accolti a braccia aperte da Gualtieri in un incontro pubblico e almeno due di loro troveranno posto nella sua lista civica. Il candidato del centrosinistra ha anche incassato l'appoggio del vicesindaco Luca Bergamo, messo alla porta da Virginia Raggi a pochi mesi dalla fine del mandato.

Nel corso dell'intervista Gualtieri ha anche espresso un giudizio molto positivo sull'operato del governo Draghi, sottolineando la "positiva continuità di questo governo con il nostro" in diversi ambiti. "Dal punto di vista del sostegno alla povertà ha confermato misure come il Rem e rafforzato la Naspi. – ha aggiunto – E ha proseguito sulla nostra linea per i Sostegni. Sulla riforma fiscale pesano le posizioni conservatrici della destra in Parlamento, di oggettivo ostacolo a un'impostazione più avanzata'‘.

329 CONDIVISIONI
174 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni