Marco Luccarelli, il giovane di 16 anni scappato la settimana scorsa da una casa famiglia di Arce, è stato ritrovato. Il ragazzino si era nascosto a casa di conoscenti nel comune di Piedimonte San Germano. È stato rintracciato dai carabinieri della compagnia di Pontecorvo e della stazione di Arce, che si erano messi sulle sue tracce dal giorno della scomparsa, avvenuta lo scorso lunedì. Per sette giorni non si sono avute sue notizie, il ragazzino sembrava sparito nel nulla. Aveva fatto perdere le sue tracce la mattina di lunedì: invece di andare a scuola, come ogni giorno, si era allontanato e non era più tornato nella casa famiglia, che la sera aveva dato poi l'allarme. Sul caso indagano i militari, ma come avvenuto già la scorsa volta, è molto probabile che l'allontanamento di Marco Luccarelli sia stato volontario. Non era la prima fuga infatti quella del 16enne: lo scorso novembre era sparito nel nulla per un mese.

Ritrovato Marco Luccarelli, scappato ancora dalla casa famiglia

"Stare in una casa famiglia è come stare in carcere. Io farò di tutto per non restarci perché io voglio stare con la mia famiglia".Così scriveva Marco Luccarelli in una lettera destinata al padre e scritta sopra la busta del pane, unica cosa che il 16enne probabilmente aveva a disposizione in quel momento. Il ragazzino è stato allontanato dalla famiglia di origine, che non può vederlo. Stessa cosa per la sorella, ospite di un'altra casa famiglia. Non sono noti i motivi per cui i ragazzi siano stati allontanati dai genitori: dopo la prima fuga di Luccarelli, durata un mese, il 16enne è stato portato in un'altra struttura e ai genitori è stato impedito di vederlo. Già in quell'occasione aveva annunciato che sarebbe scappato di nuovo, motivo per cui la nuova fuga non ha stupito.