Un rider è stato preso a sprangate e rapinato da un cliente a cui stava portando del cibo a domicilio. Il fatto è accaduto a Roma. Sul posto sono intervenuti gli agenti della sezione volanti e del commissariato Prenestino. La vittima ha raccontato di essere arrivato sul luogo dove avrebbe dovuto effettuare la consegna, gli è stato aperto il portone di ingresso, ma una volta all'interno del cortile del condominio ha trovato ad attenderlo un uomo, il suo cliente, che lo ha picchiato con una spranga di ferro. Poi lo ha minacciato e gli ha chiesto di consegnare tutto il denaro che aveva. Il rider, spaventato, gli ha lanciato tutto ciò che ha trovato in tasca ed è scappato a bordo della sua automobile. L'altro ha cercato in tutti i modi di fermarlo, ma non ci è riuscito e si è chiuso all'interno del suo appartamento. I poliziotti lo hanno rintracciato lì: P.A., un romano di 41 anni con precedenti di polizia, è stato arrestato e dovrà rispondere ora dell'accusa di rapina aggravata. Anche la spranga di ferro utilizzata per aggredire il rider è stata sequestrata. Era nascosta dietro la porta d'ingresso dell'abitazione.

Cena di negazionisti al Prenestino: 30 denunciati

Trenta persone circa hanno partecipato a una cena clandestina in un ristorante in via dei Gordiani, quartiere Prenestino, Sono stati tutti identificati e multati dalla polizia per violazione delle normative per contrastare la diffusione del coronavirus. Cinque tra i partecipanti sono andati, dopo la cena, a Campo de' Fiori dove hanno raggiunto altre persone per una manifestazione improvvisata del ‘Movimento Roosevelt'. Hanno definito il sit in un'azione di "disobbedienza civile contro il coprifuoco e gli altri provvedimenti assurdi lasciati in eredità dal passato Governo".