1.837 CONDIVISIONI
Elezioni regionali Lazio 2023
10 Novembre 2022
16:02

Regionali, Colosimo (Fratelli d’Italia): “Vinceremo per radere al suolo il sistema di potere del PD”

Intervista con Chiara Colosimo, esponente di Fratelli d’Italia sbarcata in parlamento dalla Regione Lazio. “Vinciamo per radere al suolo il sistema di potere che ha imbrigliato le energie migliori della nostra comunità”. E non esclude la candidatura a governatrice: “Unica certezza è che saremo tutto in prima fila”.
A cura di Valerio Renzi
1.837 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni regionali Lazio 2023

Quando ci siamo salutati, prima delle elezioni del 25 settembre, ci aveva ribadito che il candidato del centrodestra alle regionali sarebbe stato naturalmente espressione di Fratelli d’Italia, che fosse un esponente del partito o nome della società civile a voi vicino. Ora ci siamo, come procede?

Siamo pronti! A proposito di 25 settembre… ora che Zingaretti dopo un centinaio di “al lupo, al lupo” sembra ci stia davvero liberando di lui ci occuperemo di dare il miglior candidato possibile alla nostra comunità regionale. Un candidato che sia sostenuto da tutti e che rimedi ai danni lasciati da dieci anni di Partito Democratico, peggiorati dall’ultima fase con il matrimonio con i grillini.

Lei dunque esclude di essere un nome possibile per la corsa…

La certezza è che la corsa la vinciamo. E che saremmo tutti in prima linea per riconquistare la regione.

Se non ci sarà il campo largo, come risulta molto probabile dopo le condizioni poste ieri da Giuseppe Conte, il centrodestra parte sulla carta in grande vantaggio. Su cosa punterete per riconquistare il Lazio dopo dieci anni?

Radere al suolo il sistema di potere che ha imbrigliato le energie migliori. Ovviamente il focus prioritario sarà su sanità e rifiuti, partendo dalle fragilità ma senza dimenticare trasporti, turismo e agricoltura.

Oggi finisce l'era di Zingaretti. Come giudica questi dieci anni?

Disastrosi. Posso salvare solo, perché dotata di onestà intellettuale, la gestione pandemica e vaccinale… certo non guardando al buco lasciato dall’acquisto delle famose mascherine. Ma sugli altri grandi temi di competenza regionale c'è da mettersi le mani tra i capelli. Penso, ad esempio, al problema dei rifiuti e in particolare alla discarica di Albano sulla quale si è ignorato, o fatto finta di ignorare, che pende un'interdittiva antimafia. Così come non si può dimenticare il dramma che ogni giorno vivono i pendolari che devono prendere la Roma-Lido o un autobus Cotral. Insomma un bilancio fallimentare che parte dai rifiuti e dai trasporti per arrivare anche alla sanità con liste d'attesa infinite e assistenza domiciliare carente, per non dire inesistente..

Movimento 5 Stelle e PD sono divisi prima di tutto dall’inceneritore di Roma. Anche voi siete contrari a questa soluzione per chiudere il ciclo dei rifiuti della capitale…

Noi siamo favorevoli alla chiusura del ciclo dei rifiuti. Sappiamo che è possibile davvero, o con una discarica o con l’impiantistica. Consideriamo la discarica improponibile, ma sappiamo che l’impiantistica serve per il residuo che non si può riciclare o riusare. Ma certo siamo contrari alla scelta di Gualtieri per localizzazione e per tipologia di impianto.

È appena sbarcata in parlamento. Il sindaco Roberto Gualtieri un paio di giorni ha fatto appello al governo tramite un’intervista a Fanpage.it per fare in fretta per permettere a Roma di spendere i soldi del Giubileo e di impegnarsi nella “campagna elettorale” per Expo 2030… quale sarà il vostro e il suo impegno per la capitale?

Quello di sempre, non ci interessa chi sia il Sindaco, ci interessa che Roma sia all’altezza delle altri Capitali europee, che abbia poteri e risorse e che brilli per il Giubileo, perché Roma è il biglietto da visita dell’Italia nel mondo. Detto questo, visto che Gualtieri ha festeggiato il suo primo anno da Sindaco strimpellando la chitarra, non vorrei che al secondo si presentando suonando la lira…

1.837 CONDIVISIONI
35 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni