28 Novembre 2021
10:16

Primo caso di studente positivo durante un’occupazione: sgomberato il liceo Morgagni

Gli studenti del liceo Morgagni ieri sera sono stati costretti a mettere fine all’occupazione, perché si è registrato un positivo al Covid-19. Si tratta del primo caso emerso durante l’occupazione di un liceo romano.
A cura di Alessia Rabbai

Il liceo Scientifico G.B Morgagni a Monteverde è stato sgomberato perché uno studente è risultato positivo al Covid-19. Si tratta del primo caso di positività noto, che si è registrato durante un'occupazione a Roma. Come riporta La Repubblica, arrivato il risultato del tampone molecolare è scattato il provvedimento nella serata di ieri, quando gli agenti della Polizia di Stato si sono presentati davanti alla scuola chiedendo agli studenti di liberare l'edificio e di tornare a casa, altrimenti "sarebbero entrati loro". Ragazzi e ragazze sono usciti e hanno terminato l'occupazione, chiarendo però che non si arrenderanno finché "non otterranno ciò che vogliono". L'istituto era stato infatti dichiarato occupato venerdì scorso ed è uno dei tanti licei romani presi dagli studenti uno dopo l'altro nelle scorse settimane, che chiedono alle istituzioni di essere ascoltati.

La protesta degli studenti romani e cosa chiedono

La protesta degli studenti romani continua da mesi, ragazzi e ragazze hanno occupato finora diciotto licei. Una mobilitazione che si allarga e che interessa diverse tematiche, dalla didattica ai fondi stanziati per le scuole, dagli interventi urgenti all'edilizia scolastica al potenziamento degli insegnanti di sostegno nelle classi fino ai corsi informativi come ad esempio sull'educazione sessuale, e ai laboratori pomeridiani e, non ultimo, la fine dello scaglionamento degli ingressi e gli spazi limitati per i momenti ricreativi. In particolare gli studenti sono entrati nel Morgagni lo scorso 23 novembre e nello stesso giorno hanno occupato anche i ragazzi e le ragazze della succursale del Newton all'Esquilino e il Machiavelli a San Lorenzo. Gli ultimi ad occupare in ordine di tempo mercoledì scorso sono stati gli studenti dei licei Giordano Bruno e Giosuè Carducci.

Studenti sospesi per le occupazioni: vernice e fumogeni contro l'Ufficio Scolastico Regionale
Studenti sospesi per le occupazioni: vernice e fumogeni contro l'Ufficio Scolastico Regionale
L'occupazione di viale delle Province a rischio sgombero: 130 famiglie potrebbero finire in strada
L'occupazione di viale delle Province a rischio sgombero: 130 famiglie potrebbero finire in strada
Le uniche risposte alle occupazioni degli studenti sono repressione e paternalismo
Le uniche risposte alle occupazioni degli studenti sono repressione e paternalismo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni