38 CONDIVISIONI
News sull'omicidio di Thomas Bricca ad Alatri

Omicidio Thomas Bricca, lo zio: “Non accettiamo sconti, per i Toson vogliamo l’ergastolo”

La famiglia di Thomas Bricca ha ribadito di volere giustizia per il giovane, morto in un agguato la sera del 30 gennaio. “Non esiste altra pena che l’ergastolo”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Roma Fanpage.it
A cura di Natascia Grbic
38 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
News sull'omicidio di Thomas Bricca ad Alatri

"Noi restiamo fermi e impassibili sulle nostre posizioni. Noi stiamo accanto alla procura di Frosinone e a quanto ha fatto fin qui. Nulla ci toglie dalla testa che l'omicidio di Thomas sia stato il frutto di un'azione premeditata, per cui, per noi, non esiste altra pena che l'ergastolo per chi ha tolto la vita a un figlio, a un nipote, a un ragazzo di appena diciannove anni". A dichiararlo, in un'intervista rilasciata a Ciociariaoggi, è Lorenzo Sabellico, lo zio di Thomas Bricca, il giovane ucciso ad Alatri lo scorso 30 gennaio. Sabellico si riferisce alla possibile linea difensiva di Roberto e Mattia Toson, i cui legali punterebbero a escludere la premeditazione. In questo modo, potrebbero evitare l’ergastolo.

"È giusto procedere – continua Sabellico – come è stato deciso, con il giudizio immediato in Corte d'Assise. Dunque, per noi non sarebbe accettabile alcun tipo di compromesso. Vorrei che questo fosse chiaro".

Roberto e Mattia Toson, rispettivamente padre e figlio, sono accusato dell'omicidio del 19enne. Il giudice per le indagini preliminari ha accolto la richiesta del pubblico ministero e disposto il giudizio immediato: per il sostituto procuratore ci sarebbero ‘prove schiaccianti' che li inchioderebbero. Il processo davanti alla Corte d'Assise comincerà il 2 febbraio 2024, entrambi sono accusati di omicidio con l'aggravante di aver agito per futili motivi.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, la sera del 30 gennaio Mattia Toson ha sparato due colpi di pistola a largo Cittadini, prendendo Thomas in testa. L'obiettivo, secondo gli inquirenti, era un amico del ragazzo con cui i Toson pochi giorni prima avevano avuto una discussione. Bricca, che quella sera indossava un giubbotto bianco come quello del suo amico, sarebbe stato colpito quindi per errore.

38 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni